Enna Press

Testata giornalistica Online

Enna: il 20 febbraio scadenza per la partecipazione all’iniziativa progettuale del Bilancio Partecipato

Si prevede una larga partecipazione di canditati per questa quinta esperienza di progettualità attraverso il Bilancio partecipato in cui i cittadini sono i veri protagonisti. Infatti al Webinar promosso nei giorni scorsi dall’assessore al Bilancio del Comune di Enna Naomi Fiammetta, hanno partecipato in un buon numero di interessati anche se il giorno ultimo per presentare le proposte progettuali è il prossimo 20 settembre come specificato nella manifestazione d’interesse pubblicata da alcuni giorni sul sito istituzionale del Comune. Con l’esperienza del Bilancio partecipato in pratica associazioni ma anche singoli cittadini o anche gruppi potranno presentare dei progetti che siano di interesse collettivo che poi vengono finanziati con il 2 per cento delle somme che la Regione ogni anno trasferisce ai Comuni. E per quello di Enna questa percentuale equivale a circa 30 mila euro. Gli ambiti tematici su cui si può intervenire riguardano; Attività Istituzionali in generale, Sicurezza ed Ordine Pubblico, Istruzione, Cultura, Sport , Turismo, Reti, Impianti ed altri interventi di manutenzione del Territorio, Ambiente, Igiene e sanità, Servizi Sociali, Sviluppo Economico, Protezione Civile, Trasporti e Mobilità. Nelle 4 edizioni precedenti, sono stati finanziati progetti culturali, di rigenerazione urbana, di solidarietà e verso il rispetto degli animali. Sono ammesse esclusivamente proposte di spese avente carattere di investimento, ovvero lavori pubblici e beni durevoli. Le proposte debbono essere presentate, utilizzando l’apposito modulo che si può trovare sempre sul sito istituzionale del Comune ed inviarlo entro il 20 febbraio 2021, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo.generale@pec.comune.enna.it ;  tramite invio per posta, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Comune di Enna, Piazza Coppola 2, 94100; 4. Le proposte debbono essere specifiche, debbono contenere una indicazione dei costi di realizzazione. Ogni soggetto potrà presentare o essere promotore di una sola proposta. Quelle che saranno ritenute idonee da una apposita commissione saranno poi pubblicate all’Albo Pretorio e sul sito istituzionale del Comune 10 giorni in cui i cittadini potranno esprimere la propria preferenza che potrà essere espressa una sola volta e esclusivamente dai cittadini residenti nel Comune di Enna e che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età. La proposta che avrà conseguito il maggior numero di preferenze sarà inserita nel DUP e nel Bilancio di Previsione.

Visite: 156

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *