Enna Press

Testata giornalistica Online

Pro Sport 85: GIARRIZZO 2,03 NELL’ALTO E RUBINO 5,58 NEL LUNGO DI SLANCIO VERSO GROSSETO

Prestazioni super degli atleti Pro Sport ’85 a Palermo. Giuseppe Giarrizzo al personale e nuovo record provinciale di 2,03. Valentina Rubino a 5,58 nel Lungo minimo per i Campionati Italiani promesse. Gran 200 di Giuseppe Ragno che scende a 23″02 Ad Enna la Cadetta Asia Cordaro 13″88 negli 80 ostacoli

Domenica di grandi prestazioni per gli atleti della Pro Sport ’85 a Palermo nel corso della prima prova del Grand Prix Regionale. Giuseppe Giarrizzo nel salto in Alto sale ancora fino a 2,03 e migliora ulteriormente il suo recentissimo primato personale di 2,01 che gli era valsa la qualificazione per i Campionati Italiani Promesse. Inizia la gara a 1,85 e prosegue poi con 1,91 – 1,97 – 2,03 senza alcun errore con le misure tutte superate al primo tentativo. A 2,06 il primo tentativo sembra quello giusto visto che l’asticella viene superata col bacino ma appena sfiorata con i piedi cade dopo aver vibrato leggermente. Gli altri due tentativi, anche questi molto buoni, sembrano fotocopie del primo ma purtroppo anche i piccoli dettagli fanno la differenza e anche questa volta l’asticella ricade dopo essere stata sfiorata appena. Comunque l’atleta valguarnerese è in piena crescita di condizione fisica e, curando alcuni particolari tecnici della fase finale della rincorsa e dell’accelerazione allo stacco, sembra ormai maturo per avvicinare misure attorno ai 2,10 siglando magari il 2,08 necessario per la qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti di fine giugno.

Ottime notizie arrivano anche dalla pedana del Salto in Lungo dove Valentina Agata Rubino piazza la misura necessaria per partecipare ai Campionati Italiani promesse di Grosseto a metà giugno. Minimo fissato dalla FIDAL a mt .5,55 ma l’atleta di Bronte fa meglio con 5,58 ottenuto, non senza un pizzico di suspence, al 6° tentativo. Questa la sua progressione in gara: Nullo al primo salto, 5,51 al secondo, 5,39 al terzo, poi dopo altri due nulli e infine il sospirato 5,58 per staccare il pass. Anche per la Rubino, che in uno dei salti nullo di un’unghia è atterrata vicino ai 5,70, occorre in questo mese che la separa dalla rassegna nazionale curare alcuni aspetti tecnici che le permettano di entrare allo stacco con un assetto ottimale in maniera da poter sfruttare la velocità della rincorsa. Comunque anche lei è matura per rinfrescare il suo personale di 5,67 risalente al 2018 e magari portarsi a ridosso dei 6 metri.

A Palermo presente in pista anche il velocista junior Giuseppe Ragno che dopo una prova non troppo brillante nei 100 corsi in un normale per lui 11″45 si riscatta sui 200 migliorando il suo personale best di due decimi siglando il tempo di 23″06. Anche Ragno ha la possibilità nelle prossime gare di scendere sotto i 23″ sui 200 ma soprattutto avvicinarsi all’11″07 tempo limite per i Campionati Italiani Junior.

In questo fine settimana gare anche ad Enna. Sabato la cadetta Asia Cordaro, atleta poliedrica, è scesa in pista sugli 80 ostacoli e tenendo tranquillamente il ritmo di tre passi tra un ostacolo e l’altro è riuscita a chiudere in un buon 13″88. Subito dopo si è portata nella pedana dell’Alto dove, sia per la stanchezza e sia perchè deve ancora assimilare e curare molti dettagli tecnici, ha saltato solo 1,30 dimostrando però alla successiva misura di 1,37, con tre tentativi in cui si è portata ben al di sopra dell’asticella, che con allenamenti tecnici mirati non solo riuscirà a migliorare il suo personale dello scorso anno di 1,46 ma si porterà con sicurezza e costanza oltre gli 1,50.

Visite: 121

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *