Enna Press

Testata giornalistica Online

Industria, Barone (Uil Sicilia): “Con l’annullamento del piano dell’aria si salvano lavoratori e occupazione. Adesso Governo ci ascolti e cambi passo”.

Industria, Barone (Uil Sicilia): “Con l’annullamento del piano dell’aria si salvano lavoratori e occupazione. Adesso Governo ci ascolti e cambi passo”.

Palermo. “Il piano dell’aria, così come promulgato dalla Regione siciliana, avrebbe smantellato la maggior parte delle industrie isolane gettando sul lastrico decine di migliaia di famiglie e avrebbe fatto collassare l’economia di alcune province. Si sarebbe bloccato qualsiasi sviluppo e impedita la possibilità di una evoluzione verso una economia green per produrre solo macerie e deserto industriale”. Così Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia commenta la sentenza del Tar che annulla questo piano. “Avevamo chiesto più volte di aprire un confronto – continua il leader della Uil – per modificare le misure adottando parametri realistici per consentire investimenti per la riqualificazione e la tutela dell’ambiente senza distruggere i posti di lavoro. Sino ad oggi però abbiamo ricevuto dalla Regione solo riposte ambigue e dilatorie. Adesso con questa sentenza c’e’ l’occasione di ripartire facendo un discorso serio su lavoro, ambiente e transizione verso l’economia verde, che libera investimenti. Speriamo che la Regione non si incanaglisca nel riprodurre una situazione drammatica. Il sindacato ha già proclamato azioni di lotta. Basta nascondersi dietro capziose rigidità burocratiche, come dimostra l’attuale sentenza, il governo si assuma le proprie responsabilità e cambi passo”.”

Visite: 94

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *