Enna Press

Testata giornalistica Online

Il CPIA CL-EN su Rai Scuola (canale 146) nella trasmissione “La Scuola in Tivù – Istruzione degli adulti”.

Il CPIA CL-EN su Rai Scuola (canale 146) nella trasmissione “La Scuola in Tivù – Istruzione degli adulti”.

 

Ad inaugurare il ciclo di 30 video-lezioni, destinate all’Istruzione per Adulti, il professore ennese Michele Longo.

 

 

Anche quest’anno il CPIA (Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti) Caltanissetta-Enna è presente su Rai Scuola con una lezione di Michele Longo, docente di italiano, che ha inaugurato il nuovo ciclo di lezioni destinate all’istruzione per adulti dal titolo “La Scuola in tivù – Istruzione degli adulti”, in onda su Rai Scuola (canale 146), dal lunedì al venerdì, alle 20.30. La trasmissione prevede 30 lezioni distribuite su quattro assi culturali (dei linguaggi, matematico, storico-sociale e scientifico-tecnologico).

 

Come è noto, l’offerta formativa di primo livello che il CPIA eroga prevede diversi percorsi: dall’alfabetizzazione in lingua italiana per gli studenti stranieri, al percorso per il conseguimento del titolo conclusivo del primo ciclo di istruzione (ex licenza media), oltre al percorso connesso all’assolvimento dell’obbligo di istruzione. Le lezioni trattano contenuti finalizzati allo sviluppo delle competenze previste ad esito del primo periodo didattico finalizzato al conseguimento della cosiddetta “licenza media” e sono destinate a tutti gli studenti adulti dei diversi territori e a quelli delle sedi carcerarie.

 

“Ogni docente – afferma il dirigente scolastico del CPIA CL-EN, prof. Giovanni Bevilacqua – sente la necessità di fare lezione per mantenere un contatto diretto con i propri alunni, sebbene il nuovo ordinamento di istruzione per adulti preveda da tempo la possibilità di erogare parte dell’offerta formativa ordinamentale on line in modalità sincrona (aula Agorà) o asincrona (Fad). da un anno, ormai, la scuola si è dovuta adeguare a lunghi periodi di didattica on line, alternandola ad attività in presenza secondo quanto previsto dal piano per la didattica digitale integrata cercando di mantenere viva la relazione educativa docente-alunno. Rai scuola ha offerto l’opportunità di realizzare delle video-lezioni tenute dai docenti di tutti i Cpia d’Italia per consolidare tale relazione e favorire lo studio a distanza in un periodo particolarmente complesso, come sono quello in cui ci troviamo. È  importante inoltre il fatto che a tenere le lezioni siano proprio gli stessi docenti dei Cpia. Si tratta di professionisti di alto livello che conoscono bene i propri studenti, le loro esigenze in quanto studenti adulti, e sanno adattare metodologie e strumenti all’apprendimento in età adulta, valorizzando ogni esperienza pregressa attraverso il riconoscimento dei crediti formativi nell’ambito della personalizzazione del percorso di studio sancito dal patto formativo individuale”.

 

“La pandemia ci ha tolto tanto, – racconta il Prof. Michele Longo – ma ci dà pure nuove opportunità. La didattica attraverso la televisione e internet è una di queste. Ha molte potenzialità: consente di mantenere il contatto tra docenti e studenti adulti, offre loro un nuovo modo di apprendere, è sempre disponibile”. L’anno scorso mi sono soffermato sulla comunicazione orale e sui diversi tipi di italiano che possiamo utilizzare. Quest’anno ho invece affrontato l’ascolto, abilità trascurata che però è la base di ogni interazione efficace. Saper ascoltare le proprie parole e poi quelle degli altri è fondamentale, se ci si vuole aprire al diverso con mente aperta e avere con lui un incontro vero. Considero l’ascolto autentico lo spazio in cui può fiorire il dialogo interculturale.”

Per seguire l’intero ciclo di lezioni o per rivederle sarà sufficiente collegarsi sul portale di Rai Scuola, Raiplay, Raicultura,  oppure utilizzare i seguenti link: https://www.raiplay.it/programmi/lascuolaintivu/lezioni/istruzione-degli-adulti; https://www.raiscuola.rai.it/livelli/istruzionedegliadulti.

 

Visite: 148

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *