Enna Press

Testata giornalistica Online

Gli studenti dell’Alberghiero di Enna possono ritornare ai fornelli. Agibili i laboratori di cucina

Gli studenti dell’Alberghiero di Enna possono ritornare ai fornelli. Agibili i laboratori di cucina
Ad eseguire e ultimare i lavori per un importo complessivo di circa 35 mila euro è stata la ditta aggiudicataria SO.IN. Costruzioni Generali e Servizi S.r.l.” di Enna

Gli studenti dell’IPS Federico II di Enna possono nuovamente utilizzare i laboratori del V° piano chiusi da oltre due anni, a causa di infiltrazioni di acqua dal solaio. Il Libero Consorzio Comunale di Enna, che ha siglato lo scorso mese di dicembre una convenzione con la Scuola, ha, infatti, provveduto a ripristinare la copertura. I lavori svolti, allora, direttamente dall’Istituto subito dopo il collaudo hanno presentato gravi criticità con infiltrazioni di aqua dal solaio, rendendo inagibile il piano sottostante, dove sono ubicati i laboratori di cucina. Grazie all’accordo stipulato si sono potuti avviare in tempi brevi i lavori necessari a rimuovere le criticità. Il Libero Consorzio Comunale si è impegnato a finanziare e realizzare l’intera opera con fondi del bilancio mentre il Dirigente scolastico porterà avanti l’azione legale nei confronti della ditta esecutrice dei lavori per il recupero delle somme anticipate dal Libero Consorzio. Ad eseguire e ultimare i lavori per un importo complessivo di circa 35 mila euro è stata la ditta aggiudicataria SO.IN. Costruzioni Generali e Servizi S.r.l.”, con sede in Enna individuata tra quelle incluse nell’Albo Imprese di fiducia e fornitori di Beni e Servizi della Stazione Appaltante del Libero Consorzio. Soddisfazione è stata espressa dal commissario straordinario del Libero Consorzio, Girolamo Di Fazio e dal dirigente scolastico, Alfio Borzì. ” Un risultato che premia la concreta collaborazione tra l’Ente e la Scuola. Perseguiamo la stessa finalità- ha commentato Di Fazio- che è quella di garantire, ognuno con le proprie competenze, agli studenti standard di qualità per esercitare a pieno il diritto allo studio, che significa potere usufruire di locali idonei e di strutture, in questo caso di laboratori necessari per la formazione dello studente”.

Visite: 111

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *