Enna Press

Testata giornalistica Online

Automobilismo: l’Autodromo di Pergusa nel Grande Circus dell’Endurance Mondiale?

Un evento iconico per tutto il Motorsport Mondiale. Lo potrebbe diventare la Coppa Florio, gara internazionale Endurance di 12 ore che ha fatto il suo esordio lo scorso ottobre all’autodromo di Pergusa.
Una prima edizione promossa dalla società olandese Creventic, in sinergia con l’Ente Autodromo di Pergusa che ha suscitato grande entusiasmo tra tutti gli addetti ai lavori. E gli organizzatori non solo hanno volontà di onorare l’impegno triennale di presenza a Pergusa ma addirittura allungarlo a 5. Intanto l’appuntamento di Pergusa è stato inserito tra le 8 prove del calendario 2021 dall’1 al 3 ottobre 2021. Ed a confermare la volontà di portare Pergusa nel grande Circus delle gare mondiali Endurance è lo stesso patron della società organizzatrice Ivo Breukers. Avete già inserito Pergusa nel calendario del 24H Series 2021. Significa che volete continuare questo rapporto? “Assolutamente si – dice Ivo Breukers – vogliamo prolungare questa esperienza per i prossimi 5 anni e lavorare per renderlo una delle gare più importanti della nostra serie. In questi giorni stiamo definendo ogni aspetto e sono fiducioso di poter costruire per la Coppa Florio insieme al management dell’Ente Autodromo di Pergusa un futuro brillante e duraturo”. Per l’autodromo di Pergusa è stato una sorta di Battesimo del Fuoco visto che era assente dalle competizioni internazionali da 15 anni. Ma l’esame a quanto pare, è stato superato a pieni voti. “Abbiamo voluto scommettere sulla Coppa Florio-Sicily-12Hours e su Pergusa e credo che questa scommessa la abbiamo vinta insieme a tutti coloro che hanno collaborato alla sua riuscita – continua – voglio ricordare che la nostra serie è un campionato intercontinentale che si svolge in autodromi che rappresentano il meglio al mondo. Quindi siamo stati per certi versi “coraggiosi” nel scegliere Pergusa. Ma credo che il nostro entusiasmo sia stato ripagato dalla soddisfazione di tutti i team e piloti che hanno partecipato. Certo qualcosa nell’organizzazione e nel lay-out della pista potrebbe essere ulteriormente migliorato. Ma siamo concentrati nel dare un futuro a questo evento e siamo fiduciosi che si possa tutti insieme fare di più a partire dalla prossima edizione”. Una notizia quella della vostra probabile presenza ancora per diversi anni a Pergusa che susciterà sicuramente entusiasmo non solo tra gli addetti ai lavori ma anche su tutto un importante indotto siciliano che ruota intorno al Motorsport. “Questo entusiasmo lo abbiamo toccato con mano ed è solo l’inizio – aggiunge – la prima edizione ci è servita per affermare il nostro progetto nel panorama mondiale dell’Endurance. Adesso ci stiamo preparando per avere in futuro un evento ancora più importante. Avremo ancora più Team e più vetture. Il nostro obiettivo per Pergusa, è raggiungere il numero massimo possibile di vetture in griglia. Sappiamo che le strutture ricettive della provincia sono state quasi del tutto piene durante il nostro week-end. Ma vogliamo un riempimento del 100% sin dalla prossima edizione. La Coppa Florio deve essere una festa per tutto il territorio. Vorrei anche ricordare che abbiamo dovuto operare in un contesto complicatissimo per via della pandemia e non abbiamo potuto offrire questo spettacolo a porte aperte. Il prossimo anno vogliamo Pergusa piena di tifosi provenienti da tutta la Sicilia. Abbiamo intenzione di investire anche sulla promozione locale per fare della Coppa Florio l’evento sportivo con più pubblico della Sicilia”. Si può pensare per il futuro di fare di Pergusa la più importante competizione Endurance del Mediterraneo? “Con la giusta collaborazione da parte del management dell’autodromo possiamo fare della Coppa Florio un evento iconico per tutto il Motorsport mondiale – conclude – il potenziale per una gara di questo livello Pergusa lo ha, anche se le strutture non sono pari a quelle che troviamo in giro per il mondo. Ma il patrimonio storico della pista ed il fascino della Coppa e del nome “Florio” possono farci raggiungere questo ambizioso risultato. La nostra visione e la nostra volontà devono essere chiari. Vogliamo un futuro radioso per la Coppa Florio/12H Sicily. Adesso ognuno deve fare la sua parte e insieme lo scriveremo”.

Visite: 210

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *