Enna Press

Testata giornalistica Online

Unioncamere: Imprese: +20mila tra aprile e giugno (-32% rispetto al 2019): provincia di Enna +0,34%

Imprese: +20mila tra aprile e giugno (-32% rispetto al 2019)

Il “motore” dell’Azienda-Italia viaggia a basso regime: l’effetto Covid

continua a frenare la voglia di fare impresa degli italiani

 

Roma, 16 luglio 2020 – Azienda Italia in deciso rallentamento ma il bilancio tra aperture e chiusure resta positivo nel secondo trimestre di quest’anno con un aumento di +19.855 unità contro +29.227 del 2019 . E’ il Sud a contribuire a quasi la metà del saldo attivo che comunque mette a segno il peggior risultato dei secondi trimestri dell’ultimo decennio. L’effetto Covid-19 continua dunque a pesare sulla nati-mortalità del sistema imprenditoriale italiano, dopo avere inciso negativamente sull’andamento dei primi tre mesi dell’anno. Tra aprile e giugno prosegue, infatti,l’indebolimento della voglia di fare impresa degli italiani con 57.922 iscrizioni di nuove imprese contro le 92.150 del secondo trimestre 2019, il 37% in meno. Contestualmente frenano, in misura ancora più accentuata, le cancellazioni che si attestano a 38.067 quest’anno rispetto alle 62.923 dell’anno precedente, il 39,5% in meno. Da notare come al bilancio del trimestre abbia contribuito per circa un terzo (il 32,5%) la componente artigiana, che ha chiuso il periodo con un saldo attivo di 6.456 imprese (18.943 le iscrizioni di nuove imprese contro 12.487 cessazioni).

 

E’ quanto emerge dall’analisi trimestrale Movimprese, condotta da Unioncamere e InfoCamere, sui dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio, disponibile all’indirizzo www.infocamere.it/Movimprese.

 

Il Bilancio Dei Territori

Il saldo attivo caratterizza tutte le regioni e tutte le aree del paese, con il Sud e Isole in particolare evidenza: le 8.905 imprese in più del Mezzogiorno rappresentano, infatti, il 45% dell’intero saldo nazionale. Il riflesso di questo risultato si ha dalla distribuzione regionale del saldo: il valore più elevato si registra infatti in Campania, che ha chiuso il trimestre con 3.143 imprese in più rispetto al 31 marzo scorso. A seguire ci sono Lazio (+2.386), Lombardia (+1.920) e Puglia (+1.859). Per le imprese artigiane, la regione di elezione nel secondo trimestre dell’anno è stato il Lazio, dove si è registrato il saldo più elevato tra aperture e chiusure: 1.257 unità. In Campania (+914), Lombardia (+570) e Puglia (+562) gli altri risultati migliori.

 

Il Bilancio Dei Settori

Anche a livello settoriale, si registrano saldi attivi per tutti i macro-comparti a partire dal commercio (+6.291), seguito dalle costruzioni (+5.222) e dai servizi di alloggio e ristorazione (+3.425). In termini percentuali, l’avanzamento più sensibile (+1,4% su base trimestrale) si registra nei servizi alle imprese (2.944 le imprese in più), seguiti dalle attività professionali, scientifiche e tecniche (+1,3% l’incremento nel trimestre, pari a 2.828 imprese in più) e dalle attività finanziarie e assicurative (+1,1% corrispondente ad un aumento di 1.366 unità).

 

Le Forme Giuridiche

Delle circa 20mila imprese in più alla fine del trimestre, il 65% circa ha la forma dell’impresa individuale (12.972 unità). Rispetto ai periodi più recenti, l’analisi della nati-mortalità delle imprese per forme giuridiche segnala nel secondo trimestre 2020 un rallentamento della dinamica delle società di capitale. Pur aumentando di 7.938 unità, il loro tasso di crescita trimestrale (+0,45%) appare infatti più che dimezzato rispetto allo stesso periodo del 2019, quando fu pari all’1,03%. Unica forma giuridica in arretramento, nel trimestre aprile e giugno, è quella delle società di persone (-1.230 unità, pari ad una riduzione dello 0,13% dello stock di imprese di questo tipo).

 

Saldo tra iscrizioni e cessazioni nel II trimestre

Anni 2010-2020

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

Iscrizioni e cessazioni nel II trimestre

Anni 2010-2020

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

 

Tab. 1 – Nati-mortalità delle imprese per classi di natura giuridica – II trimestre 2020

Valori assoluti e tassi di crescita rispetto al trimestre precedente

FORME GIURIDICHE Iscrizioni Cessazioni Saldo trimestrale Imprese registrate al 30.06.2020 Tasso di crescita II trim 2020 Tasso di crescita II trim 2019
Società di capitali 15.554 7.616 7.938 1.776.442 0,45 1,03
Società di persone 2.260 3.490 -1.230 954.476 -0,13 -0,12
Ditte individuali 39.032 26.060 12.972 3.129.324 0,42 0,38
Altre forme 1.076 901 175 209.365 0,08 0,25
TOTALE 57.922 38.067 19.855 6.069.607 0,33 0,48

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

 

Tab. 2 – Nati-mortalità per regioni e aree geografiche – II trimestre 2020

Valori assoluti e tassi di crescita % rispetto al trimestre precedente

 

TOTALE IMPRESE

REGIONI E AREE GEOGRAFICHE Iscrizioni Cessazioni Saldo trimestrale Imprese registrate al 30.06.2020 Tasso di crescita II trim. 2020 Tasso di crescita II trim. 2019
PIEMONTE 3.995 2.493 1.502 426.047 0,35% 0,40%
VALLE D’AOSTA 129 73 56 12.243 0,46% 0,82%
LOMBARDIA 8.346 6.426 1.920 948.461 0,20% 0,52%
TRENTINO – A. A. 964 582 382 109.967 0,35% 0,74%
VENETO 4.059 2.779 1.280 480.995 0,27% 0,43%
FRIULI – V. G. 705 590 115 101.101 0,11% 0,36%
LIGURIA 1.452 1.093 359 161.498 0,22% 0,20%
EMILIA ROMAGNA 3.880 2.694 1.186 449.694 0,26% 0,34%
TOSCANA 3.478 2.395 1.083 409.806 0,26% 0,48%
UMBRIA 904 572 332 93.912 0,35% 0,42%
MARCHE 1.222 873 349 167.093 0,21% 0,18%
LAZIO 6.187 3.801 2.386 661.967 0,36% 0,60%
ABRUZZO 1.355 825 530 148.116 0,36% 0,52%
MOLISE 313 208 105 35.240 0,30% 0,61%
CAMPANIA 7.436 4.293 3.143 597.756 0,53% 0,55%
PUGLIA 4.108 2.249 1.859 381.352 0,49% 0,59%
BASILICATA 599 298 301 60.307 0,505 0,41%
CALABRIA 1.743 887 856 186.926 0,46% 0,46%
SICILIA 5.307 3.932 1.375 467.773 0,29% 0,44%
SARDEGNA 1.740 1.004 736 169.353 0,44% 0,61%
     
NORD-OVEST 13.922 10.085 3.837 1.548.249 0,25% 0,46%
NORD-EST 9.608 6.645 2.963 1.141.757 0,26% 0,42%
CENTRO 11.791 7.641 4.150 1.332.778 0,31% 0,505
SUD E ISOLE 22.601 13.696 8.905 2.046.823 0,44% 0,52%
ITALIA 57.922 38.067 19.855 6.069.607 0,33% 0,48%

 

DI CUI IMPRESE ARTIGIANE

REGIONI E AREE GEOGRAFICHE Iscrizioni Cessazioni Saldo trimestrale Imprese registrate al 30.06.2020 Tasso di crescita II trim. 2020 Tasso di crescita II trim. 2019
PIEMONTE 1.731 1.118 613 115.128 0,53% 0,53%
VALLE D’AOSTA 71 28 43 3.577 1,22% 0,78%
LOMBARDIA 2.810 2.240 570 241.380 0,24% 0,44%
TRENTINO – A. A. 352 145 207 26.059 0,80% 0,93%
VENETO 1.437 1.122 315 125.305 0,25% 0,25%
FRIULI – V. G. 274 285 -11 27.598 -0,04% 0,18%
LIGURIA 695 451 244 43.335 0,57% -0,11%
EMILIA ROMAGNA 1.428 1.094 334 124.956 0,27% 0,23%
TOSCANA 1.301 955 346 102.972 0,34% 0,35%
UMBRIA 336 235 101 20.312 0,50% 0,28%
MARCHE 584 488 96 43.942 0,22% 0,05%
LAZIO 2.198 941 1.257 95.576 1,33% 0,34%
ABRUZZO 411 275 136 29.360 0,47% -0,09%
MOLISE 93 51 42 6.375 0,66% 0,42%
CAMPANIA 1.862 948 914 69.160 1,34% 0,19%
PUGLIA 1.121 559 562 67.170 0,84% 0,44%
BASILICATA 118 68 50 10.080 0,50% 0,36%
CALABRIA 436 205 231 32.357 0,72% 0,23%
SICILIA 1.217 969 248 71.976 0,35% -0,13%
SARDEGNA 468 310 158 34.538 0,46% 0,41%
NORD-OVEST 5.307 3.837 1.470 403.420 0,37% 0,41%
NORD-EST 3.491 2.646 845 303.918 0,28% 0,29%
CENTRO 4.419 2.619 1.800 262.802 0,69% 0,29%
SUD E ISOLE 5.726 3.385 2.341 321.016 0,73% 0,18%
ITALIA 18.943 12.487 6.456 1.291.156 0,50% 0,30%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

Tab. 3 – Nati-mortalità delle imprese per i principali settori di attività – II trimestre 2020

Valori assoluti e variazioni % dello stock di imprese rispetto al trimestre precedente

 

TOTALE IMPRESE

SETTORI DI ATTIVITA’ Imprese registrate al 30.06.2020 Saldo trimestrale Variazione %

II trim 2020

Variazione%

II trim 2019

Commercio 1.498.299 6.291 0,42% 0,22%
Costruzioni 828.727 5.222 0,63% 0,55%
Attività dei servizi alloggio e ristorazione 458.249 3.425 0,75% 1,17%
Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 209.348 2.944 1,42% 1,33%
Agricoltura, silvicoltura pesca 736.114 2.887 0,39% 0,29%
Attività professionali, scientifiche e tecniche 219.991 2.828 1,30% 1,39%
Attivita’ immobiliari 293.727 1.732 0,59% 0,70%
Attività finanziarie e assicurative 127.751 1.366 1,08% 0,77%
Altre attività di servizi 247.111 1.274 0,52% 0,88%
Servizi di informazione e comunicazione 139.246 1.266 0,92% 0,88%
Attività manifatturiere 551.813 979 0,18% 0,15%
Trasporto e magazzinaggio 167.239 642 0,38% 0,24%
Attività artistiche,sportive, intrattenimento e divertimento 78.582 572 0,73% 0,99%
Sanita’ e assistenza sociale 44.798 409 0,92% 0,94%
Istruzione 32.016 292 0,92% 1,06%
Fornitura energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata 13.235 160 1,22% 0,82%
Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione rifiuti 11.777 146 1,25% 0,24%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

 

DI CUI IMPRESE ARTIGIANE

SETTORI DI ATTIVITA’ Imprese registrate al 30.06.2020 Saldo trimestrale Variazione %

II trim 2020

Variazione%

II trim 2019

Costruzioni 487.615 3.863 0,80% 0,43%
Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 55.855 890 1,62% 1,26%
Altre attività di servizi 186.254 667 0,36% 0,59%
Attività manifatturiere 290.665 306 0,11% -0,07%
Attività dei servizi alloggio e ristorazione 46.673 194 0,42% 0,35%
Servizi di informazione e comunicazione 13.370 179 1,36% 1,49%
Commercio 82.574 153 0,19% 0,01%
Trasporto e magazzinaggio 80.723 74 0,09% -0,39%
Agricoltura, silvicoltura pesca 9.777 53 0,54% 0,53%
Attività professionali, scientifiche e tecniche 24.026 28 0,12% 0,57%
Attività artistiche, sportive, intrattenimento e divertimento 5.882 25 0,43% 1,47%
Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione rifiuti 2.296 21 0,92% -0,43%
Istruzione 2.196 3 0,14% 0,36%
Attività finanziarie e assicurative 111 0 0,00% -2,68%
Sanita’ e assistenza sociale 874 0 0,00% -0,11%
Fornitura energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata 86 -4 -4,44% 1,19%
Attivita’ immobiliari 310 -19 -5,78% -1,85%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

 

TOTALE IMPRESE – II trimestre 2020

Iscrizioni, cessazioni, saldi e tassi di crescita trimestrali per province

Valori assoluti e tassi di crescita % rispetto al trimestre precedente

 

  Iscrizioni Cessazioni Saldo trimestrale Tasso di crescita trimestrale     Iscrizioni Cessazioni Saldo trimestrale Tasso di crescita trimestrale
AGRIGENTO 401 181 220 0,55% MESSINA 713 584 129 0,21%
ALESSANDRIA 307 241 66 0,16% MILANO 3.688 2.890 798 0,21%
ANCONA 330 266 64 0,14% MODENA 601 417 184 0,25%
AOSTA 129 73 56 0,46% MONZA E BRIANZA 612 442 170 0,23%
AREZZO 281 213 68 0,18% NAPOLI 4.128 2.534 1.594 0,53%
ASCOLI PICENO 162 128 34 0,14% NOVARA 271 152 119 0,41%
ASTI 174 111 63 0,27% NUORO 353 165 188 0,64%
AVELLINO 481 244 237 0,54% ORISTANO 124 91 33 0,23%
BARI 1.528 862 666 0,45% PADOVA 841 574 267 0,28%
BELLUNO 112 88 24 0,16% PALERMO 1.057 763 294 0,30%
BENEVENTO 348 136 212 0,61% PARMA 360 265 95 0,21%
BERGAMO 714 671 43 0,05% PAVIA 397 351 46 0,10%
BIELLA 119 74 45 0,26% PERUGIA 660 438 222 0,31%
BOLOGNA 942 628 314 0,33% PESARO E URBINO 241 167 74 0,19%
BOLZANO 555 306 249 0,42% PESCARA 331 256 75 0,20%
BRESCIA 960 688 272 0,23% PIACENZA 204 142 62 0,21%
BRINDISI 319 179 140 0,38% PISA 390 250 140 0,32%
CAGLIARI 712 494 218 0,31% PISTOIA 267 182 85 0,26%
CALTANISSETTA 279 107 172 0,68% PORDENONE 150 137 13 0,05%
CAMPOBASSO 204 157 47 0,18% POTENZA 368 164 204 0,53%
CASERTA 1.082 619 463 0,49% PRATO 328 249 79 0,24%
CATANIA 1.355 1.120 235 0,23% RAGUSA 349 178 171 0,46%
CATANZARO 314 165 149 0,44% RAVENNA 271 248 23 0,06%
CHIETI 379 267 112 0,25% REGGIO CALABRIA 450 257 193 0,36%
COMO 397 256 141 0,30% REGGIO EMILIA 499 298 201 0,37%
COSENZA 658 301 357 0,53% RIETI 167 93 74 0,48%
CREMONA 212 177 35 0,12% RIMINI 366 236 130 0,33%
CROTONE 179 76 103 0,58% ROMA 4.616 2.944 1.672 0,33%
CUNEO 540 367 173 0,26% ROVIGO 176 172 4 0,02%
ENNA 159 108 51 0,34% SALERNO 1.397 760 637 0,53%
FERMO 181 115 66 0,32% SASSARI 551 254 297 0,54%
FERRARA 277 224 53 0,15% SAVONA 286 189 97 0,33%
FIRENZE 848 645 203 0,19% SIENA 238 153 85 0,30%
FOGGIA 732 411 321 0,45% SIRACUSA 522 614 -92 -0,24%
FORLI’ – CESENA 360 236 124 0,30% SONDRIO 107 87 20 0,14%
FROSINONE 468 256 212 0,44% TARANTO 524 224 300 0,60%
GENOVA 761 637 124 0,15% TERAMO 340 165 175 0,49%
GORIZIA 80 101 -21 -0,21% TERNI 244 134 110 0,51%
GROSSETO 258 133 125 0,43% TORINO 2.350 1.386 964 0,44%
IMPERIA 231 150 81 0,31% TRAPANI 472 277 195 0,42%
ISERNIA 109 51 58 0,63% TRENTO 409 276 133 0,26%
LA SPEZIA 174 117 57 0,27% TREVISO 688 467 221 0,25%
L’AQUILA 305 137 168 0,56% TRIESTE 140 106 34 0,21%
LATINA 564 309 255 0,45% UDINE 335 246 89 0,18%
LECCE 1.005 573 432 0,58% VARESE 576 341 235 0,35%
LECCO 221 127 94 0,37% VENEZIA 624 461 163 0,21%
LIVORNO 292 170 122 0,37% VERBANO C.O. 102 77 25 0,20%
LODI 148 138 10 0,06% VERCELLI 132 85 47 0,30%
LUCCA 391 269 122 0,29% VERONA 894 588 306 0,32%
MACERATA 308 197 111 0,29% VIBO VALENTIA 142 88 54 0,39%
MANTOVA 314 258 56 0,14% VICENZA 724 429 295 0,36%
MASSA CARRARA 185 131 54 0,24% VITERBO 372 199 173 0,46%
MATERA 231 134 97 0,45% ITALIA 57.922 38.067 19.855 0,33%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

IMPRESE ARTIGIANE – II trimestre 2020

Iscrizioni, cessazioni, saldi e tassi di crescita trimestrali per province

Valori assoluti e tassi di crescita % rispetto al trimestre precedente

 

  Iscrizioni Cessazioni Saldo trimestrale Tasso di crescita trimestrale     Iscrizioni Cessazioni Saldo trimestrale Tasso di crescita trimestrale
AGRIGENTO 111 66 45 0,80% MESSINA 233 80 153 1,43%
ALESSANDRIA 121 79 42 0,40% MILANO 947 718 229 0,33%
ANCONA 238 139 99 0,88% MODENA 244 196 48 0,24%
AOSTA 71 28 43 1,22% MONZA E BRIANZA 261 196 65 0,29%
AREZZO 85 110 -25 -0,25% NAPOLI 1.062 581 481 1,68%
ASCOLI PICENO 49 42 7 0,13% NOVARA 103 72 31 0,34%
ASTI 65 40 25 0,41% NUORO 96 57 39 0,61%
AVELLINO 173 75 98 1,50% ORISTANO 0 27 -27 -1,07%
BARI 400 168 232 0,89% PADOVA 247 231 16 0,06%
BELLUNO 54 54 0 0,00% PALERMO 153 133 20 0,14%
BENEVENTO 82 27 55 1,24% PARMA 134 105 29 0,24%
BERGAMO 284 268 16 0,05% PAVIA 194 147 47 0,34%
BIELLA 43 35 8 0,16% PERUGIA 220 157 63 0,40%
BOLOGNA 312 230 82 0,31% PESARO E URBINO 110 128 -18 -0,17%
BOLZANO 198 64 134 0,97% PESCARA 92 91 1 0,01%
BRESCIA 348 285 63 0,19% PIACENZA 53 65 -12 -0,15%
BRINDISI 94 47 47 0,68% PISA 176 102 74 0,73%
CAGLIARI 217 131 86 0,65% PISTOIA 106 75 31 0,34%
CALTANISSETTA 38 6 32 1,01% PORDENONE 60 65 -5 -0,07%
CAMPOBASSO 64 31 33 0,73% POTENZA 75 42 33 0,49%
CASERTA 255 124 131 1,25% PRATO 131 109 22 0,22%
CATANIA 288 398 -110 -0,66% RAGUSA 101 43 58 0,96%
CATANZARO 85 36 49 0,81% RAVENNA 110 99 11 0,11%
CHIETI 120 88 32 0,39% REGGIO CALABRIA 126 59 67 0,70%
COMO 199 132 67 0,44% REGGIO EMILIA 214 147 67 0,37%
COSENZA 159 65 94 0,83% RIETI 58 36 22 0,64%
CREMONA 82 76 6 0,07% RIMINI 129 82 47 0,50%
CROTONE 38 21 17 0,61% ROMA 1.741 691 1.050 1,58%
CUNEO 202 116 86 0,50% ROVIGO 58 68 -10 -0,16%
ENNA 20 24 -4 -0,14% SALERNO 290 141 149 0,82%
FERMO 66 74 -8 -0,13% SASSARI 155 95 60 0,49%
FERRARA 121 78 43 0,51% SAVONA 126 70 56 0,64%
FIRENZE 300 248 52 0,18% SIENA 72 59 13 0,20%
FOGGIA 152 63 89 1,01% SIRACUSA 121 85 36 0,61%
FORLI’ – CESENA 111 92 19 0,16% SONDRIO 38 39 -1 -0,02%
FROSINONE 125 72 53 0,62% TARANTO 113 60 53 0,72%
GENOVA 386 275 111 0,50% TERAMO 120 55 65 0,86%
GORIZIA 33 69 -36 -1,49% TERNI 116 78 38 0,84%
GROSSETO 97 50 47 0,83% TORINO 1.100 707 393 0,68%
IMPERIA 96 46 50 0,69% TRAPANI 152 134 18 0,27%
ISERNIA 29 20 9 0,50% TRENTO 154 81 73 0,60%
LA SPEZIA 87 60 27 0,52% TREVISO 215 161 54 0,24%
L’AQUILA 79 41 38 0,58% TRIESTE 59 48 11 0,25%
LATINA 136 79 57 0,65% UDINE 122 103 19 0,14%
LECCE 362 221 141 0,81% VARESE 202 114 88 0,46%
LECCO 76 61 15 0,18% VENEZIA 222 166 56 0,30%
LIVORNO 105 60 45 0,65% VERBANO C.O. 42 31 11 0,27%
LODI 47 63 -16 -0,31% VERCELLI 55 38 17 0,38%
LUCCA 154 89 65 0,59% VERONA 350 221 129 0,52%
MACERATA 121 105 16 0,16% VIBO VALENTIA 28 24 4 0,16%
MANTOVA 132 141 -9 -0,08% VICENZA 291 221 70 0,30%
MASSA CARRARA 75 53 22 0,43% VITERBO 138 63 75 1,06%
MATERA 43 26 17 0,51% ITALIA 18.943 12.487 6.456 0,50%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

 

Visite: 30