Enna Press

Testata giornalistica Online

UESTO FINE SETTIMANA, A PORDENONE (FRIULI) LUCHINI-BOSCO SARANNO NUOVAMENTE IN GARA Al via la stagione 2021 del Campionato Italiano Cross Country Rally

QUESTO FINE SETTIMANA, A PORDENONE (FRIULI)
LUCHINI-BOSCO SARANNO NUOVAMENTE IN GARA
Al via la stagione 2021 del Campionato Italiano Cross Country Rally

Torna in gara questo fine settimana (venerdì 19 e sabato 20 marzo) il Team Poillucci di Roma. In Friuli, infatti, si corre l’Italian Baja Nazionale, prima prova del Campionato Italiano Cross Country 2021.
I “portabandiera” del Team saranno nuovamente il toscano Andrea Luchini, di Barga (Lucca), e il piemontese Piero Bosco, di Torino, e la vettura sarà la loro sempre valida Suzuki Nuova Grand Vitara 1.9 TD T2.
“Due giovincelli” racconta il “team manager” Antonio Poillucci; “anzi, a questo proposito va ricordato che, con questa stagione, Luchini sono vent’anni che gareggia nel Tout Terrain e nel Cross Country! Ha 60 anni ma (dice di precisarlo chiaramente!) se ne sente 20: gli avversari sono avvisati!”.
Quest’anno il Campionato Cross Country Rally sarà articolato su sei impegnativi appuntamenti. Oltre all’Italian Baja Nazionale di questo fine settimana, infatti, nel calendario ci sono la Baja Vermentino – Terre di Gallura, in Sardegna (il 9 e 10 aprile), la Baja Grecia (5 e 6 giugno), il San Marino Cross Country (24 e 25 giugno) e poi ancora l’edizione internazionale dell’Italian Baja (10 e 11 settembre), dove va ricordato che ognuna delle due tappe sarà, per il Suzuki Challenge, una gara a sé stante; infine il Cross Contry Rally Roma – Douz, nel Lazio (16 e il 17 ottobre).
“E’ un campionato interessante” aggiunge Poillucci “dove non sarà solo il pilota a fare la differenza ma anche la robustezza della macchina. Com’è giusto che sia visto che corriamo “offroad”. Ci siamo finalmente tolti da quella “imbrigliatura rally” [l’abbinata con i Rally su Terra n.d.r.] che per i nostri mezzi era una vera e propria forzatura: a volte, su quelle strade bianche, sembrava di correre su di un “tappeto di velluto”! Ora invece l’equipaggio dovrà anche saper “dosare” la vettura perché sui veri percorsi fuoristrada il rischio di rottura è sempre presente”.
Organizzata dalla Top Srl di Pordenone, l’Italian Baja nazionale avrà come base logistica l’Interporto Centro Ingrosso di Pordenone dove, oltre a partenza e arrivo, saranno ospitate verifiche pre gara e assistenza. Nel programma dell’evento ci sono tre passaggi (di circa 30 chilometri ognuno) sul settore selettivo Cava Mosole, vicino ad Aviano, che verranno affrontati lungo l’intera giornata di sabato.

Visite: 63

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *