Enna Press

Testata giornalistica Online

Si organizza Demos in provincia di Enna: per partire dai più poveri, dagli ultimi, dalle periferie.

Si organizza Demos in provincia di Enna: per partire dai più poveri, dagli ultimi, dalle periferie.
Il movimento legato all’Eurodeputato Pietro Bartolo è un movimento che nasce dalle esperienze civiche delle ultime elezioni amministrative locali svolte in tutta Italia guidato in Sicilia da Emiliano Abramo della comunità di Sant’Egidio.
A coordinare Demos in provincia di Enna è Agostino Sella, che dice: “Oggi il problema non è solo “cambiare”, ma realizzare riforme ad alta qualità, misurabile in termini di coerenza con gli orientamenti europei; di qualificazione della spesa; di praticabilità e di efficacia; di promozione e sostegno alle fasce sociali più deboli; di ricadute sul sistema paese nel suo complesso e in particolare sulle giovani generazioni; di valorizzazione delle risorse presenti nella società civile. E’ nostra convinzione che se non si riparte dagli ultimi (che sono tanti soprattutto in questo periodo di emergenza COVID 19), non si può ricreare il tessuto comunitario, necessario al nostro vivere sociale. Gli ultimi mostrano il bisogno profondo di una società che non sia solo mercato, ma abbia una sostanza di famiglia solidale e di vita accolta soprattutto quando particolarmente fragile. Dare rilievo al welfare, alla famiglia come nucleo fondamentale della società, all’istruzione, alla vita dal concepimento alla morte naturale, alla cittadinanza, non è un elemento secondario, perché il benessere sociale costituisce il tessuto attraverso cui una società si connette e cresce. Vogliamo una Italia unita e socialmente coesa. Le istituzioni devono riflettere la volontà dello stare insieme. Tre sono gli elementi legati alla nostra identità e al nostro percorso: un impegno politico ispirato dal cattolicesimo democratico, un’idea comunitaria e non individualista della democrazia, un modello di autonomie responsabile e solidale, filo conduttore di una Italia unita ma plurale”.
La scorsa settimana si sono riuniti in call conference oltre al coordinatore Provinciale, Roberta La Cara, Alvaro Placa, Alfredo Schilirò, Salvatore Trapani, Luisa Costanzo, Michela Criscione, Walter Cardaci per pianificate le attività dei prossimi mesi.

Visite: 20