Enna Press

Testata giornalistica Online

Sanità. PD Sicilia, deputati regionali al Gravina di Caltagirone in “stato di abbandono”

Sanità. PD Sicilia, deputati regionali al Gravina di Caltagirone in “stato di abbandono”

Palermo, 21 maggio 2021 – “La sanità siciliana è in ginocchio. I presidi territoriali sono in ginocchio per carenze strutturali, reparti a mezzo servizio, mancanza di personale medico e sanitario. L’esempio – in negativo – dell’ospedale Gravina di Caltagirone è emblematico di come siano stati trascurati questi presidi abbandonati a loro stessi”. Lo dichiara il segretario regionale del Partito Democratico della Sicilia, Anthony Barbagallo, che stamattina si è recato, assieme ai deputati regionali Nello Di Pasquale e Giuseppe Arancio, alla manifestazione indetta dal sindacato Nursind per sollevare l’attenzione sul nosocomio di Caltagirone.

Al presidio erano presenti anche Fabio Roccuzzo, candidato sindaco del PD e Paolo Crispino segretario del circolo cittadino e diversi consiglieri comunali.

“Siamo stanchi della politica degli annunci del presidente Musumeci. Qui servono atti immediati – dice Barbagallo – per fornire servizi sanitari adeguati a partire da un accordo con i medici di famiglia che in altre regioni, come il Veneto, hanno consentito di ottenere risultati concreti alla cittadinanza”.

“Il problema dei pronto soccorso – afferma Nello Dipasquale – senza personale medico e infermieristico è una urgenza non più rinviabile. La cosa assurda è che ci sono pure le risorse ma il Governo regionale è riuscito a lasciare i reparti sguarniti a Caltagirone come a Ragusa e in altre realtà. Il Governo regionale dovrebbe cambiare il presidente e l’ultima cosa da fare è quella di riportare alla guida dell’assessorato alla Salute, Ruggero Razza”.

“Il Partito Democratico annuncia battaglia in tutte le sedi, a partire innanzitutto da quella parlamentare con la richiesta di audizioni – afferma Giuseppe Arancio – in commissione Sanità alla quale chiederemo anche di avviare una attività ispettiva recandosi direttamente al Gravina di Caltagirone”.

Visite: 150

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *