Enna Press

Testata giornalistica Online

Bonus 110%: Sunia Cgil Enna “Una convenzione tra Comune e Iacp”

Cercare in tutti i modi di utilizzare una importantissima opportunità come quella che viene offerta dall’Ecobonus 110 per cento per intervenire sugli alloggi popolari di sua proprietà. E’ quanto sostiene il segretario provinciale degli inquilini della Cgil, Giovanna D’alia che esorta il Comune a stipulare eventualmente una convenzione con l’Istituto Autonomo Case Popolari in modo da poter fruttare tramite questo soggetto l’importantissimo provvedimento varato dal Governo nazionale definito da tutti la “madre” di tutte le opportunità. Infatti il Bonus che punta prima di tutto sull’efficientamento energetico consente a chi lo utilizza di poter realizzare degli interventi sugli immobili a costo zero. Ma a quanto pare non è possibile utilizzarlo da parte degli enti locali. Ma secondo Giovanna D’alia la possibilità per il Comune c’è lo stesso. “Basta che il Comune stipuli una convenzione con lo Iacp (Istituto Autonomo Case Popolari) e così sarebbe questa istituzione a poter richiedere il beneficio e quindi poterlo utilizzare per gli immobili di edilizia residenziale di proprietà comunale. Ma ad oggi però non abbiamo nessuna notizia se il Comune voglia intraprendere questa strada”. Attivare il Bonus 110 per cento significherebbe anche mettere in “moto” un comparto come quello edile che farebbe poi da traino per un ampissimo indotto. E lo Iacp di Enna dopo un periodo di commissariamento, dallo scorso dicembre ha un suo Cda con il nicosiano l’ingegnere Felice Vitale Presidente e gli altri due componenti l’avvocato Filippo Giacobbe e l’ Architetto Filippo Maniscalco. Quindi avendo nuovamente il proprio governo, lo Iacp è nelle condizioni di poter eventualmente operare nel pieno delle sue funzioni. Nello scorso settembre l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone proprio a Enna ha incontrato i vertici degli Istituti di tutta la Sicilia per parlare di Bonus 110 per cento poiché per il Governo Musumeci gli Iacp in ogni provincia diverranno la struttura strategica della Regione per il recupero del patrimonio immobiliare regionale. “Per quanto ci riguarda siamo disponibili a richiedere direttamente o tramite convenzione con altri soggetti il beneficio del Bonus 110 per cento – replica l’assessore all’Urbanistica del Comune di Enna Giovanni Contino – è chiaro che prima di tutto abbiamo dovuto dare fare tutti i passaggi per capire se il Comune poteva richiederlo direttamente o meno. Ma a quanto pare non è così e quindi se possiamo ovviare al problema stipulando una convenzione con lo Iacp bene venga. Ritengo che questa amministrazione sta dimostrando di volere migliorare e riqualificare il proprio patrimonio immobiliare. Quindi eventualmente questa opportunità del Bonus 110 per cento è una importantissima opportunità da non potere perdere”. Ma intanto il Comune punta anche alla riqualificazione di vaste aree del tessuto urbano a forte spopolamento e riutilizzare gli alloggi anche come edilizia popolare evitando così di prevedere nuove costruzioni e quindi di “divorare” terreno. Infatti a breve presenterà una richiesta per un finanziamento le cosiddette “Aree degradate” con 3 opzioni, zona quartiere San Pietro, zona Monte e Pergusa.

Visite: 122

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *