Enna Press

Testata giornalistica Online

Agrigento, seminario ANDE su nuovi codici e nuova narrazione della mafia

Agrigento, seminario ANDE su nuovi codici e nuova narrazione della mafia
Relatori il sociologo Francesco Pira e i giornalisti Mario Barresi e Riccardo Lo Verso. L’incontro in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti. Al termine dell’evento la consegna del Premio ANDE 2020
Agrigento – “Nuovi codici e nuova narrazione della mafia” questo il tema di un seminario organizzato della sezione agrigentina dell’Ande, l’Associazione nazionale donne elettrici, presieduta da Carola Depaoli, organizzato ad Agrigento, giovedì 20 febbraio 2020, al Circolo Empedocleo, in via Atenea, alle ore 16 . L’evento formativo, accreditato dall’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, con il riconoscimento di tre crediti formativi sarà coordinato ed introdotto dalla Presidente Depaoli. Relatori Francesco Pira, sociologo e professore di comunicazione e giornalismo all’università di Messina, Mario Barresi, inviato del quotidiano La Sicilia e Riccardo Lo Verso, redattore del giornale on line Live Sicilia. Al termine dell’incontro saranno consegnati i Premi ANDE 2020. L’incontro fortemente voluto dalla Presidente De Paoli prenderà le mosse dalla relazione del sociologo Pira che ha scritto sul tema articoli scientifici e vedrà anche il racconto di esperienze sul campo di due giornalisti di razza come Barresi e Lo Verso che hanno seguito negli ultimi anni omicidi ed arresti eccellenti, processi importanti alle cosche. I nuovi codici e la nuova narrazione della mafia: cosa è cambiato negli ultimi anni con l’avvento delle nuove tecnologie. Il racconto giornalistico deve fare i conti nella sua capacità di rappresentazione, con il prevalere delle logiche dell’infotainment. Questo ha generato aspetti di spettacolarizzazione e banalizzazione del racconto a cui si aggiungono dinamiche che richiamano forme di populismo penale, e una certa costruzione dell’agenda dei media italiani dove, sulla narrazione delle cronache relativa a fatti criminosi si è costruito uno spazio significativo nei programmi, in particolare delle televisioni generaliste. Il rischio che l’informazione corre oggi è una contrapposizione tra un’informazione che non riflette i dati reali sulla malavita e che si cristallizza intorno alla costruzione di un “romanzo criminale”, privilegiando i reati comuni che generano una percezione di paura e insicurezza. Un incontro da non perdere quello organizzato dall’ANDE di Agrigento che ha organizzato nel tempo momenti di riflessione e confronto molto importanti e particolarmente apprezzati dalla comunità agrigentina.

Visite: 20