Enna Press

Testata giornalistica Online

RICORDI DEL PASSATO Analogia con il presente – di Angiolo Alerci

RICORDI DEL PASSATO
Analogia con il presente

ll primo governo della nostra Repubblica che ereditò un’Italia distrutta dalla guerra, nonostante la grande tensione del momento con un Partito Comunista pronto a cercare le condizioni per un’insurrezione, con Alcide De Gasperì riuscì a creare un’intesa di unità nazionale che realizzò la ricostruzione del paese e, nel contempo a distanza di un decennio, un boom economico-finanziario, con la nostra “lire” che ottenne il riconoscimento come migliore moneta dell’Europa.
A contribuire a realizzare questo miracolo “il miracolo economico d’l’Italia” l’aiuto americano con il piano denominato “Marshall” equivalente oggi a circa 70 miliardi di euro.
La nostra situazione di oggi aggravata dalla pandemia, seppure per motivi diversi, è paragonabile a quella lasciataci dalla guerra.
Il governo di allora, Presieduto da Alcide De Gasperi, non tenendo conto del peso politico dei partiti, risultò composto da 7 ministri della Democrazia Cristiana, 4 dal Partito Socialista, 3 dal partito Comunista,
2 dal Partito Repubblicano e 1 dal Partito Liberale, frutto di un accordo tra De Gasperi, Nenni , Togliatti e i responsabili dei partiti minori.
Oggi a distanza i circa 80 anni, aggravata dalla pandemia, la situazione economico-finanziaria è analoga a quella di allora:
Un debito pubblico incontrollabile, una situazione politica molto complicata ed un Europa che ci assicura finanziamenti per oltre 230/miliardi di euro.
Il De Gasperi di oggi si chiama Mario Draghi che, purtroppo, non si troverà a trattare con Togliatti e Nenni ma con personaggi che preferisco non nominare, ma che sono noti a tutti.
Una partita non facile che Draghi riuscirà a vincere per il bene dell’Italia.

angiolo alerci

Visite: 161

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *