Enna Press

Testata giornalistica Online

Protocollo d’intesa Asstra-Enel X,verso la transizione elettrica

Protocollo d’intesa Asstra-Enel X,verso la transizione elettrica

Per lanciare la volata alla transizione energetica, Asstra ed Enel X mettono al centro dell’attenzione lo sviluppo di business model innovativi. In Italia l’adozione di bus elettrici fatica a ingranare la marcia: mentre nei paesi dell’Europa occidentale nel 2020 una media di quasi il 15 per cento dell’immatricolato urbano è ascrivibile a mezzi zero emission, nel nostro Paese il rinnovo delle flotte procede sotto il segno delle alimentazioni tradizionali, relegando l’elettrico al ruolo di comparsa con un piccolo 5 per cento di share. Eppure, come previsto nella Clean vehicle directive, a partire da quest’anno il 22,5 per cento degli ordinativi di bus urbani deve rispondere allo standard di ‘zero emission’.In questa cornice si inserisce il protocollo d’intesa tra Enel X e Asstra, annunciato a metà ottobre. Una sinergia che persegue gli obiettivi di rendere più sostenibile il trasporto pubblico locale, contribuire a ridurre le emissioni delle linee urbane ed extraurbane e migliorare la qualità del servizio ai cittadini. Un ruolo cruciale è giocato dallo sviluppo di nuovi modelli di business che accelerino la transizione energetica e garantiscano un più efficiente utilizzo dei fondi pubblici messi a disposizione dal Piano Strategico Nazionale della Mobilità Sostenibile.CLICCA QUI PER ISCRIVERTI: https://bit.ly/3qDvEUzPROGRAMMAAndrea Gibelli, Presidente AsstraGiuseppe Catalano, coordinatore della Struttura Tecnica MITSonia Sandei, Head of Electrification, Enel Italia On. Davide Gariglio IX Commissione trasporti Camera (invitato)Luca Cascone, Conferenza delle Regioni e delle Province autonomeMarco Granelli, coordinatore assessori alla mobilità sostenibile Anci (invitato)

Visite: 344

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *