Enna Press

Testata giornalistica Online

il segretario provinciale Flai Cgil Enna Antonio Malaguarnera su omicidio giovane pakistano a Caltanissetta

“Ormai, è un fatto certo che dietro il delitto del giovane Pakistano Saddique Adnan, a cui va il nostro cordoglio, avvenuto il 3 giugno a Caltanissetta, sia opera del caporalato. “ad affermarlo è il segretario provinciale dei lavoratori dell’Agroindustria della Cgil – Antonio Malaguarnera. “Questo purtroppo ci da ancora una volta conferma di come il problema sia diffuso anche in Sicilia. Oggi diventa più che mai urgente e necessario che la legge 199/2016 contro il capolarato, fortemente voluta dai sindacati confederali ed in modo particolare dalla Flai-Cgil sia applicata nella sua integrità, per contrastare con efficacia il lavoro nero e lo sfruttamento di tutti i lavoratori. A tale proposito anche per evitare che l omicidio del giovane Pakistano, finisca nel dimenticatoio, la Cgil e la Flai siciliani, lanceranno per le prossime settimane una campagna per liberare l’isola dal caporalato e per creare un pressing sugli sfruttatori e sulle aziende coinvolte, andremo come sindacato nelle campagne per incontrare i lavoratori immigrati e italiani, in modo da far emergere tutte le irregolarità, ma anche per aiutare la regolarizzazione tra l altro prevista dal recente decreto rilancio. Questa iniziativa diventerà una grande battaglia della Flai e di tutta la Cgil contro la illegalità e la criminalità organizzata, in tutto cercheremo di coinvolgere tutto l associazionismo democratico, per fare fronte comune contro questo purtroppo vasto fenomeno”.

Visite: 5