Enna Press

Testata giornalistica Online

Il portavoce M5S all’Ars critica la mancanza di coordinamento dei 13 mila dipendenti regionali.

Il portavoce M5S all’Ars critica la mancanza di coordinamento dei 13 mila dipendenti regionali.
Palermo 24 aprile 2020 – “Gli assessori regionali Armao e Grasso esultano perché il 60 percento del personale della Regione Siciliana è in smart working. E’ evidente però che la Regione non riesce a coordinare i suoi 13 mila dipendenti dato che migliaia di aziende aspettano la Cassa Integrazione in deroga che è di competenza proprio dell’amministrazione di questa Regione e le cui istruttorie sono in fortissimo ritardo”. A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle all’Ars Nuccio Di Paola che replica così all’esultanza dei componenti dell’esecutivo Musumeci, Armao e Grasso, sull’alta percentuale di personale regionale in Smart Working rispetto alle altre regioni d’Italia. “Mentre le aziende sono al collasso – sottolinea Di Paola – Armao e Grasso sono felici di qualcosa. OK allo smart working ma vengano dedicati più dipendenti a lavorare alle istruttorie della cassa integrazione. Armao, Grasso, Musumeci, Scavone e la macchina amministrativa che dirigono devono far arrivare soldi alle persone perché fuori dai palazzi regionali la gente non ha come fare la spesa” – conclude Di Paola.

Visite: 12