Enna Press

Testata giornalistica Online

COMMERCIALISTI: LE PROCEDURE DI REVISIONE AI TEMPI DEL COVID-19, LA RESILIENZA DEL SINDACO REVISORE

COMMERCIALISTI: LE PROCEDURE DI REVISIONE AI TEMPI DEL COVID-19, LA RESILIENZA DEL SINDACO REVISORE
Particolare attenzione dedicata alla tecnologia, che può rappresentare la chiave di volta per lo svolgimento delle attività in tempi di distanziamento sociale. Un aspetto particolarmente critico in questa fase accelerata di digitalizzazione consiste nella tutela degli aspetti connessi alla privacy ed alla cyber security.
Roma 14 maggio 2020
Il Consiglio e la Fondazione Nazionale dei Commercialisti hanno pubblicato il documento “Le procedure di revisione ai tempi del COVID-19: la resilienza del sindaco-revisore”. Un’analisi dell’impatto prodotto dall’attuale situazione emergenziale, in continuo divenire, sull’attività esercitata dal sindaco-revisore nello svolgimento delle procedure di revisione. Lo studio fornisce spunti di riflessione per consentire al sindaco-revisore di adattare i propri approcci operativi al fine di svolgere al meglio l’incarico di revisione legale dei conti, in un contesto sanitario e socio-economico assolutamente inedito e imprevedibile. Un documento importante per una figura chiave nell’attività di controllo dei risultati prodotti dalle aziende nel momento di maggiore crisi sociale ed economica che l’Italia sta affrontando dal secondo dopoguerra ad oggi. Tre le sezioni in cui si divide il lavoro. Dopo una analisi degli effetti della crisi pandemica sui bilanci di esercizio, per individuare gli aspetti critici ai quali il sindaco-revisore deve prestare maggiormente attenzione nello svolgimento della sua attività di controllo, si passa ad alcuni suggerimenti operativi che il sindaco-revisore potrebbe adottare alla luce delle mutate condizioni, non solo economiche, ma anche socio-sanitarie. In particolare sono approfonditi il rischio di revisione, il risk approach nelle attività di vigilanza dell’organo di controllo , la valutazione della sufficienza e appropriatezza degli elementi probativi raccolti e degli eventi successivi per il bilancio 2019. Analisi puntata alle procedure in tema di continuità aziendale, ai riflessi sulla lettera di attestazione e sulla relazione di revisione oltre agli aspetti critici connessi all’attività di vigilanza e alla revisione dei bilanci relativi agli esercizi 2020 (e infra annuali).
Particolare attenzione è, infine, dedicata ai risvolti tecnologici, che possono rappresentare la chiave di volta per lo svolgimento delle attività del sindaco-revisore in tempi di distanziamento sociale, evidenziando quali approcci e soluzioni operative possono – allo stato attuale – garantire alle procedure implementate da remoto la maggiore efficacia, efficienza e sicurezza personale dei soggetti incaricati della revisione legale. Un aspetto particolarmente critico in questa fase accelerata di digitalizzazione consiste nella tutela degli aspetti connessi alla privacy ed alla cyber security: è importante garantire il medesimo livello di sicurezza digitale sia quando si è all’interno della propria struttura, sia quando si utilizzano dispositivi mobili e/o personali connessi a reti differenti da quella dell’ufficio/azienda. A tal fine, è fondamentale predisporre una rete fra i dispositivi (fissi e mobili) in cloud mediante l’utilizzo di software in grado di garantire un adeguato livello di sicurezza digitale (ad esempio, attraverso l’utilizzo di reti virtuali private). Infatti, il tema della sicurezza digitale risulta prioritario in un contesto, quale quello dell’attuale emergenza sanitaria, in cui si assiste ad un incremento degli attacchi fraudolenti ai danni delle piccole e grandi realtà aziendali e dei singoli professionisti.

Visite: 14