Enna Press

Testata giornalistica Online

Castello Lombardia Enna: entro metà giugno anello stradale nuovamente libero

Entro la prima decade del prossimo mese di giugno l’anello stradale che gira intorno al Castello di Lombardia “ingabbiato” da poco più di 6 anni dovrebbe essere liberato. Lo anticipa l’assessore ai Beni Culturali del Comune di Enna Francesco Colianni. “In questi giorni ho avuto diversi contatti con i tecnici del Genio Civile (ente responsabile dell’intervento sul muro di cinta) che ci hanno assicurato che a breve riprenderanno i lavori da parte della ditta appaltatrice per il completamento e nello stesso tempo per il definitivo smontaggio del cantiere – conferma Colianni – nel frattempo grazie ai lavori previsti dal collega assessore Giovanni Contino di pulizia delle erbacce in giro per la città, si interverrà anche nella scerbatura di tutta la strada che gira intorno al castello. Così ritengo che entro la fine di maggio ma al massimo entro la prima metà di giugno gli ennesi potranno riavere questo suggestivo anello stradale”. Ma Colianni fornisce anche altre notizie. “Riprenderanno anche i lavori (per circa 200 mila euro di importo) che erano iniziati e si stavano realizzando all’interno del castello e sospesi a causa dell’emergenza sanitaria – continua – e che come intervento sicuramente suggestivo c’è quello del recupero del terzo cortile sotto la Torre Pisana. Nei prossimi mesi il castello di Lombardia si presenterà ai visitatori in una vesta totalmente rinnovata”. Ma l’assessore continua “Ripristineremo la stradella che porta alla Rocca di Cerere (con un intervento finanziario previsto di circa 21 mila euro) e che ormai da anni in stato di assoluto degrado. Una arteria di collegamento che potrà essere utilizzata solamente per i pedoni visto che sarà interdetto definitivamente il passaggio alle auto con la posa di paletti che ne impediranno l’ingresso alle vetture”.

Visite: 8