Enna Press

Testata giornalistica Online

Casa:Milazzo (Sunia), Nella Finanziaria regionale assente il problema del disagio abitativo, sempre più grave in Sicilia

Casa:Milazzo (Sunia), Nella Finanziaria regionale assente il problema del disagio abitativo, sempre più grave in Sicilia

Palermo, 19 marzo- “Il problema casa, che riguarda migliaia di famiglie siciliane in questo periodo di crisi, è assente nella Finanziaria regionale”. Lo denuncia il Sunia Sicilia con la segretaria regionale Giusi Milazzo. “Nel testo- dice Milazzo-non c’è alcuna previsione né per l’ampliamento dell’offerta abitativa pubblica né per impinguare le risorse stanziate dallo Stato per sostenere le migliaia di famiglie in difficoltà a corrispondere i canoni d’affitto e in procinto di subire uno sfratto. Forse le nostre istituzioni regionali – sottolinea la segretaria del sindacato inquilini- non hanno chiaro che gli sfratti, raddoppiati rispetto al 2020, colpiranno la parte meno garantita della popolazione subito dopo la fine del blocco prevista per il 30 giugno, creando un dramma sociale di grandi proporzioni”. Il Sunia rileva che “almeno il 40% delle famiglie in affitto ha dichiarato di essere in arretrato nei pagamenti e che in periodo pre pandemia erano 30 mila le famiglie in graduatoria per l’assegnazione di una casa popolare”. Milazzo rileva che anzi in Finanziaria “c’era una norma peggiorativa che prevedeva l’aumento dei canoni per le case di edilizia residenziale pubblica, modificata per iniziativa del Pd. Restiamo convinti che il tema del diritto all’ abitare- afferma la segretaria del Sunia – debba essere affrontato con una norma ad hoc. Ci saremmo tuttavia aspettati – conclude- che nella Finanziaria regionale ci fosse un segnale di attenzione al tema della casa che dopo quello del lavoro è il problema più sentito dalla popolazione”.

Visite: 62

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *