Enna Press

Testata giornalistica Online

Alla scoperta dell’ennese: la Grotta dei Santi in Cda S.Calogero a Enna

Fonte: i luoghi del cuore Fai
La Grotta dei Santi è situata in Contrada San Calogero, ai piedi della Rocca di Cerere e testimonia l’esistenza di comunità eremitiche di monaci basiliani in epoca bizantina. Essa è di particolare importanza poichè al suo interno si conservano affreschi con figure di Santi in stile bizantino. Emblematica è l’immagine del Cristo Pantocratore che compare al centro della parete di fondo, una delle più antiche raffigurazioni del volto di Cristo.
Fonte: il campanile
La Grotta è scavata in un roccione isolato in Contra-da San Calogero. Era nota nel secolo XVIII al padre Giovanni dei Cappuccini, ed era frequentata per i benefici effetti che otteneva, secondo la credenza popolare, chi passava attraverso l‟ apertura praticata nel setto che bipartisce la grotta. Non sono note le circostanze dell’abbandono della chiesa. Oggi appare inglobata in un edificio a cortile , ormai diroccato, che potrebbe essere nato come dipendenza del culto e successivamente declassato a fattoria. Vi sono infatti evidenti segni di riutilizzazione della grotta come stalla per la presenza di anelloni passanti nelle pareti, un frantoio istallato nel settore destro della grotta è testimoniato da una vasca di decanta-zione con canaletta di immissione ed un alloggiamento nel soffitto per il torchio a vite. Un palmento rupestre all’aperto si osserva sulla cima del roccione, costituito da due vasche sfalsate di quota colle-gate da canalette. Al riuso agricolo della grotta appartiene anche un tramezzo ligneo riconoscibile per i fori di alloggiamento dei pali nel pavimento e nel soffitto e che ha sostituito la parete d’ingresso demolita.

Visite: 29