Enna Press

Testata giornalistica Online

Trasporto Pubblico Locale: FASE 2 NEL TPL-ANTONIO GRAFFAGNINI PRESIDENTE DI ANAV SICILIA:“PRIMA DI OGNI COSA LA SICUREZZA DEI VIAGGIATORI

FASE 2 NEL TPL-ANTONIO GRAFFAGNINI PRESIDENTE DI ANAV SICILIA:“PRIMA DI OGNI COSA LA SICUREZZA DEI VIAGGIATORI: ABBIAMO IMPARTITOINDICAZIONI ALLE AZIENDE ASSOCIATE CHE EFFETTUANO SERVIZI DI TPL A CARATTERE EXTRAURBANO ED URBANO”“L’Associazione ha elaborato il Protocollo aziendale di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro e sugli autobus”.E’con questa dichiarazione che il Presidente dell’ANAV Sicilia Antonio Graffagnini ha comunicato ed inviato alle aziende associate che effettuano servizi di linea regionale extraurbani ed urbani, servizi di linea nazionali e servizi di noleggio autobus con conducente, il Protocollo aziendale anticontagio che contiene le indicazioni organizzative per il personale e per l’utenza per la gestione della Fase 2 nell’ambito del trasporto persone su autobus, in attuazione delle linee guida del Governo Nazionale. Tali regole, frutto di un serrato lavoro di confronto tra l’associazione, Confindustria, i sindacati e la comunità scientifica sono state sintetizzate in una infografica di facile lettura, che si allega, e che sarà esposta su tutti gli autobus delle aziende associate e nelle relative pertinenze come i capolinea, i punti vendita dei biglietti, che esprime una sintesi grafica e di testo delle raccomandazioni poste a carico dei passeggeri. “Abbiamo invitato tutte leaziende associate, continua il Presidente Antonio Graffagnini, ad adottare senza indugio il nuovo Protocollo aziendale anticontagio nel rispetto delle procedure previste dal DPCM del 26 aprile 2020, garantendo tutte le azioni che possano tutelare la salute dei nostri viaggiatori e del nostro personale viaggiante, perché in questo difficilissimo momento è sempre di più fondamentale garantire sicurezza e rispetto delle procedure sanitarie a tutti i viaggiatori che intenderanno tornare a viaggiare in autobus”.Il protocollo aziendale vuole supportare le aziende in questa fase con particolare attenzione alle misure richiamate dagli ultimi provvedimenti del Governo Nazionale e che attengono in particolarealleproceduredi igienizzazione, disinfezione e sanificazione, alle misure di prevenzione e protezione peril personale viaggiante, al rispetto del distanziamento sociale a bordo del mezzo e nelle relative pertinenze, alla comunicazione e informazione all’utenza sul rispetto delle regole,tra le quali l’obbligodi indossare la mascherinanel rispetto della recentissima emanazione della circolare del Ministero della Salute,Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria, n. 14916 del 29 aprile scorso, recante per oggetto “Indicazioni per larimodulazione delle misure contenitive di fase 2 in relazione al trasporto pubblico collettivo terrestre, nell’ottica della ripresa del pendolarismo, nel contesto dell’emergenza SARS-Cov-2:”.

Visite: 12