Enna Press

Testata giornalistica Online

L'autodromo di Pergusa nuovamente riaperto alla popolazione? Il sindaco di Enna Maurizio Dipietro "Ne parlerò con il presidente dell'Ente Autodromo"

“Parlerò con il presidente dell’Ente per trovare la migliore soluzione possibile”. E’ quanto ha dichiarato il sindaco di Enna Maurizio Dipietro riguardo alla possibilità di riaprire l’autodromo di Pergusa e consentire a tanti ennesi di andare in quel sito per fare attività motoria, jogging o altro. Da lunedì scorso infatti con le nuove disposizioni del presidente della Regione c’è la possibilità di poter praticare attività fisica amatoriale. E da sempre l’autodromo di Pergusa rappresenta il sito di maggiore attrattiva sia per chi lo utilizza per allentamenti come i tanti podisti amatoriali ma anche per semplici passeggiate. Tra l’altro la sua grandissima estensione sia in lunghezza ben 5 chilometri che in larghezza in alcuni punti come nelle varianti immediatamente dopo il traguardo, anche oltre ampiamente un centinaio di metri fa pensare che con comportamenti oculati ed all’insegna del buonsenso, la sicurezza della distanza sociale potrebbe essere assicurata. Gli unici inconvenienti sarebbero il luogo di sosta delle automobili nel piazzale davanti l’ingresso dove si verrebbe a creare un pericoloso traffico che per l’ingresso vero e proprio dentro la struttura visto che da sempre l’unica porta d’accesso lasciata libera è un piccolo spazio dove può entrare o uscire una sola persona. Ma ad ogni modo potrebbero essere inconvenienti da poter superare, basta avere la volontà a farlo. Ad onor del vero l’autodromo in queste settimane è stato aperto ma solo per la zona del Paddock e solamente per prenotazione per consentire a persone disabili con un accompagnatore di svolgere attività fisica a carattere terapeutico. La stessa cosa è stata fatta sia al campo comunale di atletica leggera di Enna bassa Tino Pregadio che alla villa Comunale Torre di Federico a Enna alta. Ma adesso c’è una espressa richiesta da parte dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Davide Solfato e Cinzia Amato avanzata nel corso del dibattuto politico sull’emergenza Covid 19 nell’ultimo consiglio comunale di consentirne a tutti la fruizione. “L’autodromo può costituire per tanti cittadini una importante valvola di sfogo – commenta Davide Solfato – non comprendiamo, come ad Enna, non sia ancora stata disposta l’apertura delle ville comunali e -per l’appunto- della pista che, per le sue dimensioni, assicurerebbe rispetto del distanziamento sociale, richiedendo eventualmente solo un controllo all’entrata per verificare l’affluenza”. “Di contro”, prosegue Cinzia Amato Amato, “la chiusura dell’Autodromo sta comportando una maggiore affluenza nel perimetro esterno dello stesso, che potrebbe sfuggire al controllo delle norme di sicurezza, anche per la concomitanza della circolazione di pedoni e veicoli”. Così l’impegno del sindaco per farlo riaprire anche perché il Comune è tra soci del Consorzio Ente Autodromo, insieme a Libero Consorzio dei Comuni e Aci quello che ha un peso finanziario maggiore. “Parlerò con il Presidente Mario Sgrò per trovare la soluzione per fare fruire a tutti i cittadini in queste splendide giornate quasi estive – conferma Dipietro – questa straordinaria risorsa naturalistica che come ennesi abbiamo la fortuna di avere”.

Visite: 23