Enna Press

Testata giornalistica Online

Istruzione. vice ministro Ascani visita istituto Taormina con Barbagallo

Istruzione. vice ministro Ascani visita istituto Taormina con Barbagallo

PALERMO, 10 AGOSTO 2020 – “Il tempo pieno negli istituti scolastici siciliani”: è questo uno dei temi – assieme ad una valutazione su un rientro sicuro per gli studenti in vista dell’avvio dell’anno scolastico – al centro dell’incontro tra il vice ministro all’Istruzione, Anna Ascani, e il segretario regionale del Partito Democratico, Anthony Barbagallo, che si è svolto oggi a Taormina. Presenti, anche il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, il deputato nazionale PD, Pietro Navarra, i messinesi Giacomo D’Arrigo e Nicola Marchese della direzione regionale del PD e il segretario del circolo PD di Taormina, Pietro Patanè.
Successivamente il vice ministro ha voluto “visitare” il plesso scolastico “Vittorino da Feltri” dell’istituto comprensivo Taormina, per verificare di persona lo stato di avanzamento dei lavori di adeguamento della struttura, a testimonianza dell’impegno del Governo nei confronti della Sicilia.
“Gli studenti non devono perdere neanche un’ora di lezione il prossimo anno scolastico – ha dichiarato il vice ministro dell’Istruzione Anna Ascani -. Siamo impegnati per garantire un rientro a settembre in presenza e in sicurezza e per questo abbiamo stanziato risorse da investire in interventi di edilizia scolastica leggera e a supporto di istituti scolastici e territori per organizzare una ripresa che tenga conto dei protocolli di sicurezza per il contenimento del contagio, assicurando la migliore formazione possibile per ogni giovane, compresi i più piccoli. E questo vuol dire anche lavorare per garantire agli studenti di quest’isola il tempo pieno, che riteniamo importante per dare pari opportunità di pieno sviluppo, come stabilito dalla nostra Costituzione. Il Ministero – ha aggiunto – sta portando avanti da mesi un Piano per la riduzione dei divari territoriali negli apprendimenti che va proprio in questa direzione. Abbiamo adesso a disposizione importanti fondi dal Recovery Fund che possiamo destinare a questo scopo, facendo investimenti che possono consentire di intervenire strutturalmente su criticità che dividono il Paese da anni. Continuiamo a collaborare con tutti i soggetti coinvolti per ottenere risultati dei quali l’Italia ha bisogno”.
“Per il Partito Democratico – ha detto Barbagallo – l’attuazione del tempo pieno in Sicilia è un punto fondamentale sia per andare incontro alle famiglie sia perché aprirebbe le porte al ritorno di migliaia di docenti siciliani costretti ad emigrare al Nord per la costante carenza di cattedre. Inoltre è necessario – ha concluso – adeguare il sistema scolastico siciliano al resto d’Italia dove il tempo pieno viene attuato con una altissima percentuale”.
Proprio in seguito al confronto e alle sollecitazioni provenienti da Barbagallo, il vice ministro ritornerà presto in Sicilia con un dossier specifico e una proposta concreta sullo stato di attuazione del tempo pieno e la riapertura in sicurezza.

Visite: 53

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *