Enna Press

Testata giornalistica Online

Il Comitato Giuristi Siciliani per il NO al referendum costituzionale sul taglio della democrazia

Il Comitato Giuristi Siciliani per il NO al referendum costituzionale sul taglio della democrazia si è strutturato sul territorio in vista degli ultimi giorni utili per la campagna elettorale a difesa della Costituzione. L’avv. Ezechia Paolo Reale, coordinatore regionale del Comitato e responsabile per la Provincia di Siracusa, dopo aver indicato l’avv. Antonio Campione, responsabile per la provincia di Caltanissetta come vice coordinatore del Comitato, ha affidato i coordinamenti delle attività nelle altre provincie e in alcuni Comuni del territorio siciliano.
“Professionisti di assoluto rilievo, alcuni di essi anche con importanti esperienze nel campo delle battaglie per i diritti civili e politici – ha dichiarato l’avv. Reale – che sapranno rappresentare con la giusta autorevolezza le ragioni del nostro impegno ad opporci ad una riforma costituzionale sbagliata e pericolosa che, per di più, penalizza in modo insopportabile i cittadini del sud e delle isole, compresa ovviamente la nostra Sicilia. Agrigento vedrà impegnato l’avv. Michele Cimino; Catania l’avv. Rocco Todero, Enna l’avv. Gianpiero Cortese, Messina l’avv. Enzo Palumbo, Palermo gli avvocati Wanda Cortese e Pietro Luigi Matta, Ragusa l’avv. Giorgio Assenza e Trapani gli avvocati Biagio Bosco e Luca Russo. Senza ovviamente dimenticare l’importante ruolo del prof. Gaetano Armao che, con eleganza, ha rinunziato ai propri ruoli regionali e provinciali nel Comitato, in ragione della sua attuale veste di Vice Presidente della Regione Siciliana, ma non mancherà certo di fornire il suo qualificato apporto giuridico alla comune battaglia”.
“Anche in questa occasione, come nel 2016, la mobilitazione dei giuristi siciliani in difesa della Costituzione è stata immediata e significativa – afferma l’avv. Campione – con l’impegno di tanti colleghi responsabili dei territori comunali tra i quali mi piace ricordare l’avv. Rino Ciancimino a Sciacca, l’avv. Giacomo Iozza a Gela, l’avv. Emanuele Faraci a Floridia, l’avv. Giuseppe Gambuzza a Pachino, l’avv. Aldo Failla a Lentini, l’avv. Elena Salemi a Francofonte, l’avv. Marco Gullotta ad Avola, l’avv. Giovanni Intravaia ad Augusta, l’avv. Saverio Girgenti a Mazzarino, l’avv. Giuseppe Mauro Aquino a Patti e l’avv. Paola Pirri a Barcellona Pozzo Di Gotto. Una presenza capillare e qualificata che consentirà di respingere le rappresentazioni superficiali e populistiche con le quali si cerca di portare avanti una pessima riforma contrapponendo ad esse i dati effettivi e le considerazioni tecniche corrette che, ci auguriamo, possano condurre una grande maggioranza di siciliani e di italiani a votare NO”.

Visite: 105

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *