Enna Press

Testata giornalistica Online

Enna le opposizioni in Consiglio Comunale: “Non c’è mozione che tenga: le scuole “Rodari” e “Fontanazza” chiuderanno”.

Non c’è mozione che tenga: le scuole “Rodari” e “Fontanazza” chiuderanno.
Si era sperato in un sussulto di coscienza da parte di alcuni membri della maggioranza ma niente da fare, l’amministrazione ha già deciso e a nulla servono gli interventi dei membri dell’opposizione, carichi della passione, delle preoccupazioni e delle ragioni di decine di genitori.
Gli esponenti dell’amministrazione lo ammettono pure, di fronte all’evidenza, di aver commesso degli errori ma la ragione, purtroppo, in democrazia vale poco. Quello che contano sono i voti, i numeri in Aula, e questi tradiscono le speranze di chi sperava in un atto di coraggio da parte dei Consiglieri di maggioranza. Sono solo 7 i voti favorevoli alla mozione, i voti della minoranza. Tutti gli altri votano contro la richiesta di rivedere la posizione presa, tutti gli altri votano affinché le scuole vengano chiuse.
Ci dispiace, molto, ma la democrazia funziona così. Usciamo dall’Aula delusi ma con la consapevolezza di aver fatto la cosa giusta.
Per il resto, il dado è ormai tratto: i cittadini ne prenderanno atto e valuteranno, nella propria coscienza, l’operato di ognuno di noi, maggioranza e opposizione.

Gruppi Consiliari Pd – ED – Nuova Cittadinanza

Visite: 248

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *