Enna Press

Testata giornalistica Online

Dissesto idrogeologico: Castel di Iudica, in sicurezza contrada Serro Calderaro

Dissesto idrogeologico: Castel di Iudica, in sicurezza contrada Serro Calderaro
Per il consolidamento di contrada Serro Calderaro a Castel di Iudica, nel Catanese, ci sono voluti quindici anni, ma adesso, grazie all’Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, si chiude il cerchio di una vicenda che riguarda un’area con classificazione R4, di rischio molto elevato, e che non pochi disagi ha creato ai residenti.
Le alluvioni e le frane che si sono susseguite negli anni, infatti, hanno causato il crollo di diversi muri di contenimento in cemento armato, oltre ad aver prodotto lesioni in alcune abitazioni private, senza considerare il dislivello di via Pergola – importante arteria di collegamento – in seguito a uno scivolamento della sede stradale.
Ora la buona notizia, con l’accelerazione per la definizione della gara da parte di Maurizio Croce, che dirige la Struttura di piazza Ignazio Florio nel capoluogo siciliano. E la graduatoria vede al primo posto, con un ribasso del 32,1 per cento, la Costruzione Green srl con sede a Cammarata.
L’opera di messa in sicurezza prevede la realizzazione di palificate, la pavimentazione del manto stradale e la regimentazione delle acque superficiali a salvaguardia dell’asse viario che unisce la contrada con il centro del paese, a soli quattro chilometri di distanza. Di fatto, si verrà a creare una via di fuga per gli abitanti della zona, ma anche un migliore deflusso del traffico veicolare e pedonale in una zona densamente popolata.

Visite: 11