Enna Press

Testata giornalistica Online

Dissesto idrogeologico: Alessandria della Rocca, un progetto per via Santuario

Dissesto idrogeologico: Alessandria della Rocca, un progetto per via Santuario

Da oltre sei anni ad Alessandria della Rocca, nell’Agrigentino, un’arteria di grande importanza come via Santuario è impraticabile e pericolosa per l’utenza, con tutti i disagi e i rischi che è facile immaginare. Proprio per questo si rende necessario un intervento di consolidamento del versante. La Struttura contro il dissesto idrogeologico guidata dal governatore Nello Musumeci, impegnata anche nella messa in sicurezza dei centri abitati, ne ha programmato uno, finanziando e aggiudicando la progettazione esecutiva.

Sarà un raggruppamento temporaneo di professionisti guidato dalla Sa&Gi Engineereing srl a eseguire le indagini geologiche e i rilievi tecnici che porteranno al progetto vero e proprio. Questo il responso della gara bandita dagli Uffici diretti da Maurizio Croce.

Ci troviamo a monte del quartiere Portella, in prossimità del bivio per San Biagio Platani e a pochi metri da via Nazionale. La zona ha una importanza strategica per i collegamenti e per la presenza di numerosi edifici ed esercizi commerciali. Una serie di lesioni e di smottamenti ha provocato la caduta dei muri di contenimento e messo fuori uso il manto stradale di via Santuario, costringendo gli automobilisti a pericolosi zig zag per evitare le buche.

A poco sono serviti sinora i lavori di manutenzione ordinaria in un sito estremamente vulnerabile a causa delle infiltrazioni di acqua piovana che, fra le altre cose, hanno prodotto danni importanti alle case che si trovano ai lati di via Santuario, allagandone i piani interrati.Tra le opere previste, la realizzazione lungo l’intero tracciato di una paratia di pali in cemento armato collegati in testa da un cordolo e di un canale di gronda per il convogliamento delle acque.

Visite: 48

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *