Enna Press

Testata giornalistica Online

Davide Larini e Newman Motorsport si impongono a Siena nel Campionato Italiano

Davide Larini e Newman Motorsport si impongono a Siena nel Campionato Italiano

Il campionato italiano di Karting si è trasferito lo scorso fine settimana sul circuito di Siena (4-6 giugno) per il quarto appuntamento e il team cesenate Newman Motorsport è stato tra i grandi protagonisti con sui piloti impegnati nella categoria Junior Rok conquistando tre podi, con due vittorie e un terzo posto all’attivo.

Fin dalle prime manche la compagine diretta da Andrea Pedrini ha occupato saldamento le posizioni di rilievo della classifica con Davide Larini (figlio d’arte dell’ex pilota di F1 Nicola Larini) che sulla pista di casa conquista la seconda posizione alla fine di una qualifica tirata, col miglior crono di 42.996 ad appena 67millesimi di secondo dal poleman Nicolò Coppotelli (KGT Motorsport), davanti al compagno di squadra Giacomo Pedrini (classe 2008 di Cesena), terzo in classifica con 43.027 e staccato di appena 98 millesimi dal miglior crono. Decimo posto per il terzo alfiere Newman, Thomas Baldassarri (classe 2008 di Lugo) col crono di 43.279 e in lotta per il titolo italiano.

Nelle due manche di qualificazioni alla fase finale, Davide Larini conferma l’ottimo feeling col Tony Kart/Vortex e la pista conquistando la doppia vittoria che gli vale la partenza dalla pole position in gara-1, con Giacomo Pedrini in quinta posizione e Thomas Baldassarri in settima piazza assoluta.

In gara-1 sono Larini e Pedrini a dettare il ritmo fin dai primi passaggi con Baldassarri in rimonta. Alla fine delle 20 tornate è ancora Davide a tagliare per primo il traguardo conquistando la vittoria davanti a Thomas Baldassarri, ottimo terzo che festeggia il secondo podio in campionato mantenendo aperta la lotta al titolo. In gara-2 Davide Larini bissa il successo dopo una rimonta di sette posizioni per l’inversione della griglia, con Giacomo Pedrini che chiude all’ottavo posto dopo esser stato costretto a partire dal fondo a seguito del ritiro avvenuto all’ultimo giro di gara-1 per un contatto. Gara da dimenticare invece per Thomas Baldassarri. Al momento di entrare in pista il motore del suo kart non si accende, ma a tempo di record i meccanici gli sostituiscono l’intero blocco dandogli la possibilità di schierarsi in pista e lottare per il titolo. Purtroppo, la sua gara dura appena tre curve quando viene tamponato costringendolo al ritiro.

“Da un lato sono molto contento per i risultati conquistati e per i tempi segnati in tutto il fine settimana. Per questo faccio i complimenti a tutti i ragazzi, ma mi è spiaciuto molto per Thomas. Alla sua prima stagione in Junior avrebbe meritato la possibilità di giocarsi il titolo fino all’ultima curva. I meccanici sono stati bravi e molto reattivi a sostituirgli in appena 3 minuti l’intero blocco motore, ma purtroppo un contatto l’ha portato al ritiro dopo appena tre curve. Questi risultati saranno un bel biglietto da visita per la gara europea che si correrà in Repubblica ceca nel mese di Luglio” Commenta Andrea Pedrini

Visite: 72

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *