Enna Press

Testata giornalistica Online

“Comodamente assistito”, lo Smart Working che il Siciliano attendeva

“Comodamente assistito”, lo Smart Working che il Siciliano attendevaL’economia siciliana, in deficit, ancor prima della crisi da Coronavirus, deve affrontarediversi problemi da risolvere, basti pensare allo stato di carenza in cui versano le retiferroviarie e la serie reiterata di continui disservizi, fonte di evidenti disagi.Alla situazione appena descritta si aggiunge il caso di infrastrutture stradali in cui vi sonotratti non ancora collegati, mostrando così una realtà, purtroppo infelice, che non rendegiustizia all’isola.Sarebbe quindi ora di mettere in pratica il vecchio detto: “di necessità virtù” e magariapprofittare dei benefici apportati dalle nuove tecnologie informatiche che fanno guardarecon ottimismo al settore del “Digital Innovation Manager”, ovvero l’innovazionedigitale nella gestione d’impresa, una soluzione ed al tempo stesso una scelta obbligata acausa del Covd-19, per far rilanciare l’economia siciliana.Pertanto, in ambito lavorativo non èpiù il tempo delle frasi come: ”vediamoci eparliamone di presenza”, poiché quelli schemi caratteriali e visivi ai quali eravamoabituati, hanno subito una battuta d’arresto forzata, dall’attuale pandemia. Diconseguenza, viene a mancare, quella trasmissione di fiducia, derivante dagli incontri dalvivo, che assumeva un ruolo fondamentale nelle nostre vite, in quanto ritenutonecessario; adesso è tempo di ridimensionare questo concetto, potendo contare sul fattoche il web, fortunatamente, consente di “abbattere” la distanza, imposta dai confinigeografici.Oggi, grazie alla rivoluzione dell’industria 4.0, tutte le informazioni vengonodigitalizzate: che si tratti di un documento di identità o un contratto o altro ancora, tuttopassa attraverso l’etere, senza costi di benzina, senza esaurimento di pneumatici dellapropria automobile, senza subire il caldo siciliano e i litigi al semaforo, a causadell’intenso traffico che costringe a lunghe ed estenuanti code.
Un Digital Workplace efficace scollega il lavoro da una posizione fisica prestabilita pergran parte del tempo di utilizzo. Questa forma di liberalizzazione ha diverse implicazioninon solo sul luogo di lavoro fisico, ma assume una particolare importanza in ambitodecisionale, per scegliere come formare le squadre di lavoro e sul metodo da adottare perorganizzare delle riunioni, per risolvere problemi ad hoc. In una concezione di lavoro, del genereappena descritto, il destinatario finale ecioè il Cliente, rappresenta l’elementocentrale del sistema. Il vantaggioottenuto, grazie allo strumento delDigital Workplace, è una migliorepercezione del valore fornito dallavoratore, riuscendo così ad infonderefiducia e benessere.È ciò che il gruppo S.T.A.R.T., ThinkTank di professionisti siciliani, incollaborazione con Eductt , società diDigital Innovation di Varese, intendeproporre in ogni singolo settore, daldiritto all’economia, dal marketing allacomunicazione, passando per i computimetrici estimativi e le analisi energetiche.Su questo punto, il gruppo Siciliano lavora da mesi in Smart Working; tutti i membricollaborano online, comodamente dalle proprie abitazioni, per cercare di esprimere almeglio le proprie competenze, fornendo ognuno il proprio valore esperienziale, permassimizzare ogni progetto che viene ideato. Si passa dalla pausa caffè al bar al vedersi online, per discussioni di lavoro, in modoagevole e veloce.Il lavoro di S.T.A.R.T. viene svolto assieme ai tecnici di Eductt, che forniscono strumentiinnovativi ed utili a produrre valore su ogni singola azione, imprenditoriale eprofessionale. La prossima azione che il partenariato S.T.A.R.T. – Eductt, intende attuare, è riuscire afornire soluzioni tecnologiche in modalità Smart Working destinate ai piccoli centriurbani. Dai piccoli comuni, è sempre stato difficoltoso raggiungere fisicamente, le grandi città,ma grazie alle risorse offerte dal web, questo limite può essere facilmente superato.
Non serve quindi spostarsi per viaggi di lavoro, in aereo o in treno, bensì occorreorganizzarsi come professionisti ed imprenditori, pianificando il lavoro per i successivimesi in modalità online. Per certi aspetti e alcune zone della Sicilia, la parola d’ordine è quindi: “Partiamo dazero”, perché fino a qualche tempo c’era poco spazio per lo Smart working ed ora èarrivato il momento decisivo di partire e costruire. Le soluzioni digitali sono state concepite a vantaggio e servizio di chi ha una visione dicrescita. “Vogliamo supportare le pubbliche amministrazioni ad essere efficienti e Smart per iservizi che eroga. Vogliamo supportare le aziende e gli imprenditori ad essereperformanti a livello locale, nazionale ed estero”.Serve una mano? Collegati ed entra in Smart Working!!!Think Tank S.T.A.R.T. (Sicilian Talents A Real Transformation)

Visite: 21