Enna Press

Testata giornalistica Online

Valguarnera: si è spento l’imprenditore Gioacchino Arena

Se ne va una delle personalità più importanti ma anche più belle da raccontare, che hanno segnato in modo positivo gli ultimi 50 anni non solo del territorio ennese ma dell’intera Sicilia di quelle che conferma che questa è una terra che se vuole si sa sbracciare, che sa sognare a dai sogni realizzare progetti importanti. Stamattina infatti è venuto a mancare a 76 anni, nella sua casa di Valguarnera dopo una lunga malattia, Gioacchino Arena. Una perdita di non poco conto per il territorio ennese non solo per quello che il gruppo da lui fondato insieme al fratello rappresenta oggi in tutta la Sicilia, ma soprattutto per quello che è la sua storia che dovrebbe essere raccontata e ricordata sempre e presa da esempio per tanti imprenditori. Gioacchino infatti insieme al fratello Cristofero sono veramente degli imprenditori partiti dal basso, da, come diverse volte il fratello Cristofero ricorda, quando andavano a lasciare con un camioncino le bibite porta a porta. Un sogno imprenditoriale iniziato nel 1976 proprio a Valguarnera e dopodichè il primo supermercato a marchio “Standa” aperto fuori Valguarnera nei primi anni 80 a Enna bassa, e da li, una continua escalation che ha portato il Gruppo Arena oggi a marchio Decò e Super Conveniente ad essere leader in Sicilia nel settore della grande distribuzione organizzata con oltre 180 punti vendita in tutte e nove le province, non meno di 2 mila e 500 dipendenti e con un obiettivo a breve termine di un miliardo di euro di fatturato. Ma Gioacchino Arena o come ancora tanti lo chiamavano (compreso il sottoscritto per il suo trascorso di presidente del Consorzio Asi di Dittaino) “Presidente”, era rimasto sempre lo stesso, persona dalla grande capacità oratoria, simpaticissimo, dalle idee politiche riformiste, (simpatizzante da sempre socialista), dalla battuta pronta, dalla grande umanità, sempre pronto a sdrammatizzare, ma nello stesso tempo imprenditore lungimirante che sapeva guardare lontano dimostrandolo con i fatti. Insomma un uomo di grande successo ed ottenuto tra l’altro partendo dal territorio più povero e ricco di contraddizioni che è la Sicilia interna. La sua perdita per il territorio non è da poco. Ma le sue idee lungimiranti ed il suo modo di fare impresa rimangono un importante patrimonio non solo per lo stesso Gruppo Arena ma per tutta la classe imprenditoriale di questo territorio. I funerali si terranno domani pomeriggio mercoledì 24 febbraio a Valguarnera nella chiesa di San Giuseppe
Riccardo Caccamo

Visite: 232

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *