Enna Press

Testata giornalistica Online

Piazza In Diretta: a Enna importante Convengno regionale di Senologia

Convegno Regionale di Esperti ad Enna, alla presenza delle massime cariche istituzionali. Individuati corretti percorsi di diagnosi e terapia. Si è svolto nell’arco della giornata di Venerdì 10 Luglio in Enna presso L’Auditorium “Mingrino” dell’Ospedale “Umberto I”, il Convegno Regionale di Senologia, organizzato dal CSS (Centro Studi Senologia – Sicilia), con il patrocinio della ASP di Enna, dell’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana, della Scuola Italiana di Senologia (SIS) – Onlus Fondazione “Umberto Veronesi”, della SIRM (Società Italiana i Radiologia Medica) Gruppo Regione Sicilia,m dell’Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Enna e dell’AITERS (Associazione Nazionale Tecnici di Radiologia dello Screening) Il Convegno, a titolo: INTEGRAZIONE MULTIDISCIPLINARE IN SENOLOGIA Modelli Organizzativi ed Operativi Diagnostico- Terapeutici – La Genomica che ha avuto come Responsabili Scientifici il Dott. Guglielmo Rizzo, Presidente del CSS – Sicilia, unitamente al Dott. Giuseppe Merlino, cui hanno partecipato illustri relatori, quali il Prof. Francesco Giuliani dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza – San Giovanni Rotondo che ha tenuto una lettura introduttiva sulle “Lesioni Predittive” della mammella, unitamente a relatori della Regione Sicilia, del CSS, che hanno trattato in maniera attuale e rivisitata, gli argomenti di competenza senologica in termini interdisciplinari, come il Prof. Gaetano Magro, Direttore dell’Istituto di Anatomia Patologica dell’Università di Catania, Coordinatore Scientifico del CSS – Sicilia. Il Consesso scientifico ha visto come relatore la Professoressa Adriana Cordova, illustre Chirurgo Plastico di chiara fama Internazionale, che ha esaustivamente posto in essere lo stato dell’arte della Chirurgia ricostruttiva.
Sono state anche dibattuti gli argomenti della ricostruzione
autologa della mammella, da parte del Dott. Giuseppe Lombardo, promettente figura professionale della Chirurgia plastica, membro del CSS – Sicilia e l’argomento dello Screening Mammografico, con la identificazione dei percorsi virtuosi e la Rete Senologica Oncologica in Sicilia, con le Breast Unit identificate ed i Protocolli diagnostico – Terapeutici (PDTA), esplicati dalla Dott.ssa Francesca Catalano, Consulente dell’Assessorato Sanità e Coordinatore della Commissione Oncologica Regionale, cui si è riferito nel suo intervento inaugurale il Dott. Guglielmo Rizzo, ponendo il punto sulla riduzione della mobilità passiva, a tutto vantaggio del notevole risparmio economico per la Regione Sicilia, con una riduzione dei “Viaggi della speranza”.
Sono stati affrontati dagli Psico-Oncologi, il Dott. Tommaso
Careri, Presidente del Pronto Soccorso Psicologico e la Dott.ssa Ferrante nel particolare , che ha sottolineato una rivisitazione dei modelli organizzativi, nel senso di arricchire le competenze professionali dello stile proprio delle Madical Humanities. Esiste il Malato, non la Malattia. Altro argomento di attualità, trattato dal Prof. Marcello
Majorana, è stato quello della Genomica, con la possibilità di
analizzare i geni del tumore al seno, al fine di avere nuove informazioni sulla probabilità di recidiva, sia sulla efficacia e la necessità della chemioterapia per ciascun paziente. Al Convegno hanno partecipato l’Assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, che sin dal suo insediamento è stato vicino al CSS – Sicilia, ha espresso soddisfazione nel sottolineare che, da tre anni a questa parte, si è fatto un buon lavoro, dimostrando di essere tra le regioni italiane che programmano, in quanto si è completata la individuazione di tredici centri pubblici e due privati, con possibilità di ampliamento, per la diagnosi e cura del carcinoma mammario (Breast Unit), dimostrando che ci si può curare in Sicilia. Il Direttore Generale della ASP di Enna, Dott. Francesco Iudica, ha sottolineato l’importanza di assicurare una buona ed efficace sanità sul territorio. Il Prof. Massimo Midiri ha confermato il ruolo prioritario nella formazione da parte della Università. Il Convegno, ha dichiarato l’Assessore alla Formazione del Governo Regionale Roberto Lagalla, si iscrive in una numerosità di Convegni di pertinenza senologica, in seno alla nazione e cade in un momento importante del circuito clinico-senologico che porta dalla diagnosi alla terapia e si conclude con la riabilitazione della donna. La riabilitazione della donna, non solo, ma il coinvolgimento della Famiglia nella problematica Carcinoma Mammario, ha affermato l’Assessore alla Famiglia del Governo Regionale Antonio Scavone, soprattutto riferendosi al ruolo rappresentato dalle Associazioni di Volontariato (Andos, Ados, Europa Donna, etc.), nel supporto riabilitativo della Paziente, unitamente agli psicologi. Presente anche la Deputazione Regionale del Territorio tradizioni culturali, ma nel contempo ad alto rischio ambientale, hanno ribadito l’impegno delle istituzioni, nel pieno recupero della funzionalità della Sanità del territorio dell’Ennese, ricco di tradizioni culturali, ma nel contempo ad alto rischio ambientale, tormentato da una frequenza oltremodo significativa di tasso di incidenza e di mortalità tumorale. Presente anche la Deputazione Regionale del Territorio rappresentata dall’On. Luisa Lantieri e dall’On. Elena Pagana che hanno ribadito l’impegno delle istituzioni, nel pieno recupero della funzionalità della Sanità del territorio

Visite: 38