Enna Press

Testata giornalistica Online

l’Azienda ennese Tacnosys Italia produce App Anti Assembramento

In questo momento storico, dove a causa dell’emergenza sanitaria, gli spostamenti dei cittadini sono limitati e i servizi, pubblici e privati, soffrono inevitabilmente di disagi dovuti alle precauzioni apportate per il contenimento della diffusione del virus, l’Ater di Venezia, come molti altri enti e aziende nel territorio nazionale, per evitare assembramenti e limitare il flusso di cittadini presso gli uffici, ha scelto l’App Housing Plus che darà un valido supporto per il contenimento dei rischi legati al Covid-19 e per aumentare l’efficienza della struttura.
L’App, realizzata da Tecnosys Italia, azienda di Enna, specializzata nello sviluppo di software per la Pubblica Amministrazione, consente ai cittadini di non fare più file interminabili presso gli uffici, di prenotare il proprio appuntamento e di poter gestire altre funzioni, direttamente da smartphone o tablet, senza la necessità di recarsi presso l’ente.
Nel caso specifico degli Enti di Edilizia Residenziale Pubblica, attraverso questa App, scaricabile gratuitamente da Play Store e App Store, è possibile gestire ad esempio le richieste di manutenzione e volture, interrogare la propria posizione contabile aggiornata in tempo reale, verificare eventuale morosità, comunicare con l’Ente, inviare documenti, ecc.
Il Presidente Speranzon dell’Ater di Venezia, ha commentato sulla stampa locale – “Abbiamo deciso di investire su questo progetto innovativo che semplificherà la vita dei nostri inquilini … Pensiamo, ad esempio, a chi ha problemi di mobilità e difficoltà per recarsi all’Urp. È una scelta tecnologica mirata, progettata e sviluppata per l’Azienda di Edilizia Residenziale Pubblica che sarà un punto di forza nell’efficientare i servizi”.
Sempre nello stesso articolo si legge – L’applicazione per i cellulari è stata realizzata dall’azienda specializzata Tecnosys Italia, e grazie al suo utilizzo sarà anche possibile snellire la mole di lavoro degli operatori Ater, in particolare di quelli dell’Ufficio Utenza. –
Tonino Palma, Presidente di Tecnosys Italia a tal proposito dichiara – “Siamo molto soddisfatti del riscontro che sta ottenendo questa nostra ultima applicazione, frutto dell’impegno e della continua propensione della nostra azienda verso l’innovazione tecnologica e verso la realizzazione di nuovi strumenti, utili per migliorare il rapporto tra cittadini e Pubblica Amministrazione.” – Inoltre aggiunge – “La cosa curiosa è che uno dei nostri primi clienti è stato proprio in Veneto e anche in quella circostanza siamo stati citati dalla stampa locale, ma quella volta il tenore era completamente diverso, ovvero nell’articolo prevaleva sorpresa ed incredulità per il fatto che un ente pubblico del Veneto avesse selezionato una società siciliana per la sua informatizzazione. Dopo anni di consolidamento dei rapporti e numerosi progetti realizzati a Vicenza, Padova, Verona, Treviso, Belluno, Rovigo, Castelfranco Veneto e Venezia, la situazione si è ribaltata ed oggi riceviamo segni di stima e fiducia con nostra grande soddisfazione. Per questo mi sento di ringraziare oltre a tutto il nostro staff, che nonostante le difficoltà determinate da questo particolare momento storico si è impegnato a fondo, anche tutti coloro che hanno creduto e continuano a credere in noi e ci danno, giorno dopo giorno, l’opportunità di dimostrare i nostri talenti e le nostre capacità.”
Inoltre Tonino Palma, con l’occasione, annuncia l’avvio di una nuova iniziativa per il territorio – “Abbiamo proposto al Comune di Enna di rendersi disponibile, come primo Ente a livello nazionale, per lanciare un progetto pilota, che partendo dall’App già realizzata e tramite l’implementazione di nuove funzionalità, consentirà di gestire gli appuntamenti con i cittadini in un modalità del tutto nuova, ovvero tramite un sistema di video conferenza all’interno dell’App e di poter effettuare, in qualsiasi momento, segnalazioni, da parte dei cittadini, che saranno smistate automaticamente agli uffici di competenza, come ad esempio guasti, incidenti, danni al manto stradale, richieste di intervento anche in ambito socio-sanitario, ecc. Ciò consente di ridurre i tempi e le distanze tra cittadini e Pubblica Amministrazione, migliorando ed ottimizzando le modalità di erogazione dei servizi. Inoltre contiamo di ampliare questo progetto, estendendolo al settore delle imprese e dei professionisti locali che potrebbero così beneficiare delle nuove tecnologie per prevenire rischi di contagio e migliorare la loro efficienza”.

Visite: 96