Enna Press

Testata giornalistica Online

Il Mondo dello Sport chiede aiuto al Premier Mario Draghi

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE MARIO DRAGHI

Conta non perdere tempo!
Ottime le parole del Presidente Mario Draghi, riferite alla pandemia ed al lavoro: “il principale dovere cui siamo chiamati, tutti, io per primo come presidente del Consiglio di combattere con ogni mezzo la pandemia e di salvaguardare le vite dei nostri concittadini […] ma, nel frattempo, dobbiamo occuparci di chi soffre adesso, di chi oggi perde il lavoro o è costretto a chiudere la propria attività”.
Egr. Presidente del Consiglio, come Presidente del Sindacato dei lavoratori FSSI le scrivo questa lettera aperta. Le sia noto che oggi più che mai sono necessarie risposte concrete ed urgenti, quelle che sono mancate quando il settore sportivo, le palestre e le piscine, hanno posto domande relative alle aperture, al taglio della tassazione, ed ai ristori che sono necessari per le attività e per garantire lavoro in sicurezza, seguendo le indicazioni imposte dal CTS.
Presidente, lo sport tutto, le palestre e le piscine, rappresentano il comparto che ha subito il maggiore numero di mesi di chiusura. Non esiste ragione per questo trattamento. Le verifiche fatte dalle forze dell’ordine dello Stato hanno dimostrato come palestre e piscine siano tra i luoghi più sicuri.
Vogliamo risposte concrete, azioni tangibili e non discorsi. Gli imprenditori ed i lavoratori del settore non possono attendere oltre.
Il precedente Governo ha “dimenticato” il nostro settore, ma i lavoratori non si dimenticano della politica.
Sig. Presidente lei è uno sportivo, le è nota l’importanza dell’esercizio fisico per la salute fisica e psichica dei cittadini, è consapevole di quanto primario sia il contributo che lo sport offre alla vita economica e sociale del Paese.
Urgono azioni di tutela e sostegno. Bisogna intervenire subito senza nessuna esitazione per garantire i ristori per tutti i lavoratori e le imprese; bisogna che siano immediati e proporzionati all’enorme danno subito; bisogna che si tutelino tutti i lavoratori, iniziando da chi non percepisce alcun sostegno da mesi e mesi.
Inserisca il nostro settore anche negli interventi del Recovery Plan.
Presidente Draghi non tradirà 1.000.000 di persone che lavorano nelle discipline sportive, né i 23.000.000 di cittadini che frequentano palestre e piscine.
Nel rimodulare la sua strategia sig. Presidente, tenga in considerazione queste istanze, lo faccia nell’immediato per le urgenze palesate.
Il Sindacato FSSItalia è vigilie ed opererà in ogni modo per tutelare i lavoratori di queste categorie.
Buon lavoro a Lei ed al suo esecutivo.

Presidente FSSITALIA
Gerardo Ruberto
www.fssitalia.it

Visite: 141

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *