Enna Press

Testata giornalistica Online

Finanziaria 2020, Approvata la finanziaria regionale: “Misure importanti che adesso vanno attivate.”

Finanziaria 2020, Approvata la finanziaria regionale: “Misure importanti che adesso vanno attivate.”
Palermo, 02/05/2020:
È stata approvata dall’Assemblea Regionale Siciliana la finanziaria regionale che vara una serie di misure importanti per la Sicilia.
“Si tratta di una manovra imponente – dichiara l’on. Lo Giudice – che credo non abbia precedenti nella storia, anche in considerazione dell’emergenza che stiamo vivendo.”
La parte più consistente riguarda 1 miliardo e 270 milioni di fondi extra regionali che sono stati rimodulati.
“Ritengo che sia stato fatto un ottimo lavoro e il contributo venuto fuori in questi giorni di aula sia stato fondamentale per migliorare quanto più possibile le varie iniziative.”
“Personalmente – continua Lo Giudice – rivendico con forza alcune delle misure di cui mi sono fatto promotore tra cui Il mantenimento delle risorse inerenti l’art.99, che non saranno riprogrammate mantenendo così 85 milioni di cui 40 milioni per le baracche di Messina, 25 per il risanamento dell’area ex Sanderson e 20 milioni per l’emergenza idrica della città di Messina.
2 milioni di euro dal fondo perequativo per i comuni non capoluogo di provincia che hanno avuto nel 2019 più di 500.000mila presenze turistiche (Taormina, Giardini Naxos, Lipari, Cefalù e San Vito Lo Capo).
10 milioni di euro di fondi extra regionale come contributo una tantum per i lavoratori stagionali che non raggiungeranno le giornate lavorative utili alla disoccupazione.
Quasi 1 milione per il comune di Messina sempre dal fondo perequativo.
20 milioni per il florovivaismo per i quali in tanti ci siamo battuti.
“Ringrazio il Governo – conclude Lo Giudice – per aver accolto le mie proposte, e quelli che sono stati suggerimenti utili. Mi auguro che adesso nel più breve tempo possibile si possa concretamente attualizzare queste risorse importanti per rispondere prontamente alle esigenze dei siciliani.”

Visite: 10