Enna Press

Testata giornalistica Online

Ennapress: Concerto dell'1 Maggio: Artisti Uniti per una Performance Virtuale:

Una persona che ha un lavoro è una persona che prima di tutto ha una dignità sua ed anche per la sua famiglia. E la Festa del Primo Maggio da sempre rappresenta questo valore, quello del lavoro che rende libere le persone. Quest’anno questa giornata per tutto il mondo rappresenta anche quella della speranza per una “nuova era” che dovrebbe nascere dalle ceneri di questa tragedia che stiamo vivendo dove pare che il peggio sia passato ma che invece è li sempre in agguato. Una paura che ci tiene e ci terrà ancora chissà per quanto tempo in apprensione. Così speriamo che da domani inizi una nuova era dove, ci auguriamo, conteranno molto di più di quanto hanno contato sino ad oggi, i valori della solidarietà, dell’uguaglianza, del rispetto e dove lo stare insieme per sostenerci ed aiutarci a vicenda, sostituirà l’individualismo che ha regnato incontrastato nelle nostre menti negli ultimi 30 anni. La corsa frenetica e sfrenata verso il Dio Denaro ci auguriamo rappresenti solamente un pallido ricordo. Insomma la speranza che dalle ceneri di quello che ci stiamo lasciando alle spalle, possa nascere un mondo migliore dove a predominare sarà il sorriso. Ed in questo “nuovo mondo” una componente importante dovrà esserlo la musica e l’arte in tutte le sue componenti. Per questo motivo grazie all’intuizione di due giovanissime “Tsunami” Silvia Vicari e Maria Rita Campione, abbiamo voluto ideare ( o meglio dire loro hanno ideato) un “contenitore virtuale” di musica e arte che possa essere un momento svago e leggerezza mentale per tutti noi dopo 50 giorni molto duri. Ma soprattutto possa rappresentare il primo di una lunga serie di momenti all’insegna dell’ottimismo che dovranno caratterizzare la nostra vita dei prossimi mesi. Ottimismo per tutti noi ma ancor di più per tutti quelli che dal prossimo 4 maggio dovranno alzare nuovamente le saracinesche delle proprie attività e cercare di risollevare per l’ennesima volta con il loro duro lavoro, l’economia di questo nostro grande paese. Proprio così un grande paese per come lo ha dimostrato e lo sta continuando a dimostrare nel periodo più drammatico che la storia italiana sia monarchica che repubblicana abbia mai vissuto. E noi di Ennapress nel nostro piccolo vogliamo esserci e dare il nostro contributo. Viva il Primo Maggio, Viva l’Italia, Viva Enna.
Riccardo Caccamo

Visite: 16