Enna Press

Testata giornalistica Online

Enna: Verso le elezioni amministrative: la “Carica” dei 288 candidati consiglieri

Dopo tanta “pretattica” di agosto sotto gli ombrelloni, è iniziata di fatto alcuni giorni fa la vera campagna elettorale che dovrà portare il prossimo 4 e 5 ottobre all’elezione del Sindaco ed al rinnovo del Consiglio Comunale del capoluogo. Infatti sino al prossimo 9 settembre ci sarà tempo per presentare le liste dei candidati che si dovranno contendere 24 seggi a Sala Euno che da questa tornata in base alla nuova legge elettorale sono calati di 6 unità. Per le liste civiche c’è anche l’obbligo della raccolta di non meno di 250 firme per poterla presentare. Quindi si prevede una caccia al consenso molto agguerrita considerando che ci sarà in giro per la città un potenziale di 288 candidati, di media uno ogni 100 residenti su 28 mila abitanti. Ma considerando che a Enna alla fine il numero dei votanti non supererà le 18 mila unità, di fatto la media si abbassa notevolmente. Una delle note positive, che a dispetto di una sempre più disaffezione verso la politica si registra un numero importante di candidati giovani ed in particolare under 30 e che coinvolge tutte le liste. Cinque i candidati a Sindaco con ben 12 liste. Di queste il 75 per cento fanno capo ai 2 sulla carta maggiori “raccoglitori di consensi”. Ma gli altri 3 in lizza giurano che si giocheranno le loro carte sino alla fine anche se non sarà per niente facile. La nuova legge elettorale “scoraggia” le corse solitarie visto che se un candidato raggiunge il 40 per cento viene eletto in prima battuta e prevede anche che se un sindaco supera questa soglia e le sue liste fanno invece “flop”, queste grazie ad un cervellotico premio di maggioranza avrebbero a prescindere dal risultato, il 60 per cento dei seggi. Il candidato primo cittadino a mettere insieme il maggior numero di liste e quindi di “procacciatori di voti”, è l’uscente avvocato Maurizio Dipietro che si propone per il secondo mandato, supportato da un piccolo “esercito” di 120 candidati. Le liste che lo supportano sono tutte civiche senza nessun riferimento ai partiti tradizionali. Per la precisione sono, “SiAmo Enna”, “Uniti per Enna”, “Partito per Enna”, “Liberamente” e “Enna Viva”. Quattro sono invece le liste che “spingeranno” l’insegnante di Lettere ma da sempre nella politica, Dario Cardaci, vale a dire “Partito Democratico”, e tre liste civiche in cui confluiscono diverse esperienze come “Enna Democratica”, dove sono presenti numerosi giovani del movimento giovanile Pd e di Articolo 1, la lista “Enna” che vede insieme rappresentanti dell’Udc e del mondo socialista riformista, e “Nuova Cittadinanza” anche questa espressione di un centro moderato. Anche il Movimento 5 Stelle si presenta con il suo simbolo e nome tradizionale. La candidata anche lei avvocato Cinzia Amato consigliera comunale uscente, sarà supportata da una sola lista. Si pregia di essere l’unica esperienza Civica in lizza quella di Civ.Es (Civiche Esperienze) che supporta il funzionario regionale Maurizio Bruno, anche lui consigliere comunale uscente in “rotta” con entrambi i maggiori schieramenti. Bruno 5 anni fa era stato uno dei fondatori del “Patto per Enna” che aveva appoggiato Dipietro. Infine l’ultimo in ordine di tempo ad avere annunciato la sua candidatura, l’operatore sanitario Giuseppe Savoca e consigliere comunale uscente eletto 5 anni fa in una lista di centro sinistra e che adesso corre candidato sindaco della Lega. Anche Savoca sarà appoggiato da una lista di si pensa 24 candidati consiglieri.

Visite: 534

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *