Enna Press

Testata giornalistica Online

Enna: la solidarietà fortifica il mondo La città accanto a chi combatte il virus

Enna: la solidarietà fortifica il mondo
La città accanto a chi combatte il virus
Comitato Pro Enna – Sono settimane estenuanti, difficili da gestire, dove spesso lo sconforto prende il sopravento, ma poi arriva una ventata di positività e sui volti degli angeli di questo terribile momento storico, coperti dalle mascherine e segnati dalla stanchezza, spunta un sorriso generato dalla
guarigione di un paziente o da un gesto amico.
È proprio la macchina della solidarietà il lato positivo di questa triste
pagina della storia di uno dei paesi più belli del mondo. In questi lunghi
giorni non c’è stata associazione o persona che, alla richiesta del Comitato
Pro Enna di supportare coloro che in prima linea stanno fronteggiando
l’emergenza, si sia tirata indietro e a ciascuno di loro è rivolto il profondo
grazie del Comitato.
Con il contributo di Accademia Pergusea, Soroptimist, Lions Club e
Kiwanis è stata acquistata biancheria intima per i pazienti ricoverati e che,
nei primi giorni, non potevano incontrare i familiari.
L’Associazione Maria SS. della Catena, Ancos e 360 hanno contribuito per l’acquisto di visiere para schizzi per il personale sanitario Covid , mentre le
tute monouso, sempre per il personale sanitario reparto Covid, sono state
acquistate grazie a Fidapa, Miceli Arredamento, Club Unesco e
Co.DI., quartiere di via Toscana.
Un grazie particolare a tutti i cittadini che hanno contribuito con grande
generosità alla raccolta fondi rendendo possibile l’acquisto di mascherine
per il personale sanitario dell’ospedale Umberto I e per le diverse categorie
impegnate in prima linea nei servizi essenziali e nel contenimento del
Covid 19.
Questa emergenza dimostra come tanti piccoli gesti danno vita a qualcosa
di grande che contribuisce, anche se non in maniera diretta, a
salvaguardare la nostra collettività. Ci sono stati chiesti molti sacrifici, di
rinunciare o modificare le nostre abitudini quotidiane, ma abbiamo
scoperto che uniti e supportandoci possiamo farcela.

Visite: 12