Enna Press

Testata giornalistica Online

Enna, al via i lavori di riqualificazione del quartiere Tre Stelle di Enna bassa

Con il primo dei tre appalti previsti inizia il prossimo mese l’intervento complessivo di riqualificazione del quartiere della via Raffaello Sanzio di Enna bassa più comunemente chiamato “Tre Stelle”. A confermarlo l’assessore all’Urbanistica Giovanni Contino. L’intervento doveva iniziare da non meno di un mese, ma rimasto bloccato per l’emergenza Covid 19. L’importo totale è di circa 4 milioni e mezzo a base d’asta con un finanziamento nazionale finalizzato al recupero dei quartieri periferici. E quello della via Raffaello Sanzio è uno dei quartieri che, malgrado si trovi nei pressi del centrale quadrivio di Sant’Anna ne aveva necessità. Il primo dei 3 appalti di circa 1 milione e mezzo di euro, riguarda la riqualificazione di quattro palazzine appunto a “tre stelle” di proprietà comunale risalenti alla fine degli anni 60, e dove l’ente locale ha messo a riscatto a prezzi molto “popolari”, i 36 alloggi prioritariamente per gli stessi locatari che vi risiedono. L’intervento prevede il rifacimento di prospetti e coperture. Ad onor del vero le palazzine sono state oggetto diversi mesi fa di un intervento propedeutico per il rifacimento dell’esterno. Intervento che nella sua esecuzione è stato fortemente criticato perché non eseguito perfettamente. Il secondo in ordine di tempo di circa 700 mila euro riguarda invece la riqualificazione del parco urbano della contrada Baronessa che si trova nelle vicinanze del quartiere. In questo caso si andrà a riqualificare una zona verde ma in degrado per farla divenire invece un’area attrezzata che possa essere fruibile alla cittadinanza in particolare ai residenti dello stesso quartiere. Infine il terzo di circa 1 milione e 800 mila euro per l’ampliamento dell’attuale struttura comunale che oggi ospita delle classi del distaccamento della scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo Neglia, Questa infatti sarà interamente rifatta ma nello stesso tempo sarà realizzato un secondo piano che ospiterà laboratori didattici e ricreativi non solo per gli alunni che frequentano la mattina la scuola ma anche per gli stessi ragazzi che abitano nel quartiere.

Visite: 16