Enna Press

Testata giornalistica Online

Comparto Edile in crisi: i dati forniti dalla Cassa Edile

Una speranza che con dei provvedimenti inseriti nel Decreto Rilancio il comparto possa ripartire. E’ quello che si augurano nel settore edile della provincia di Enna che attraversa un momento molto difficile. Infatti secondo i dato forniti dalla Cassa Edile ente bilaterale tra azienda e sindacati, il cui presidente è l’imprenditore Mario Saddemi mentre il suo vice è il sindacalista della Uil Vincenzo Mudaro nei mesi di febbraio e marzo gli occupati erano rispettivamente 657 e 513 rispetti agli 844 e 866. Numeri impietosi rispetto al 2019 che tra l’altro era già da “allarme rosso” considerando che sino al 2008 gli occupati del settore sono stati sempre non meno di 2500. E la contrazione è anche nel numero di imprese. Basti pensare che sempre in questi due mesi quelle iscritte alla Cassa Edile sono state 204 e 161 a fonte delle 240 e 240 degli stessi mesi del 2019. Quindi uno stato di crisi iniziato diversi anni fa che adesso con la pandemia rischia di accentuarsi dando il colpo di grazia all’intero settore. E si sa che quando si ferma l’edilizia di fatto si blocca tutta l’economia. Ad ogni modo c’è speranza che con l’avvio di numerosi lavori pubblici come il cantiere per la riqualificazione del quartiere Tre Stelle di Enna Bassa per circa 5 milioni di euro e quello della ricostruzione della Sp28 Panoramica per poco più di 9 milioni di euro, ma anche i tanti ad esempio che si stanno avviando a Troina il numero degli addetti possa nuovamente aumentare. Inoltre c’è molta speranza che diversi provvedimenti di sgravi previsti dal Governo Nazionale possano rimettere in moto anche la “piccola edilizia”. Ad ogni modo la Cassa Edile sta cercando di venire incontro ai propri associati in tutti i modi possibili. Intanto sono state donate mascherine a tutti i lavoratori, preparata della cartellonistica informativa Anti Covid da installare nei vari cantieri ed è stato istituito un Comitato tecnico per la risoluzione dei problemi in edilizia. Il tutto a titolo gratuito per le imprese e quindi per far partire il settore

Visite: 7