Enna Press

Testata giornalistica Online

Carabinieri Piazza Armerina: arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale

Lunedì sera, in fase di chiusura di un locale di vendita prodotti alimentari da asporto, come le disposizioni sanitarie impongono, del territorio piazzese il proprietario dell’esercizio pubblico, chiamando il numero di emergenza 112, chiedeva l’intervento dei Carabinieri. I militari, giunti sul posto riscontravano, all’interno dell’esercizio pubblico, una grande confusione, alcuni arredi rotti e il proprietario sconvolto per quanto accaduto poco prima. L’uomo raccontava ai Carabinieri che un cliente era entrato nel locale e dopo aver consumato si rifiutava di pagare; tale comportamento che era avvenuto altre volte ma, mentre nelle precedenti occasioni il titolare aveva soprasseduto rendendosi disponibile ad offrire il pasto, quella sera, invece, aveva insistito per il pagamento di quanto consumato. Il cliente, allora, era andato in escandescenza, distruggendo gli arredi, minacciando l’uomo e spaventando i clienti, per poi dileguarsi poco prima dell’arrivo dei militari. Durante le prime attività svolte dai Carabinieri l’aggressore si presentava nuovamente ed, in evidente stato di alterazione, si lanciava contro il titolare. Solo l’intervento dei militari permetteva di bloccare l’aggressione fisica senza comunque evitare di sferrare alcuni calci e pugni che attingevano i Carabinieri. Dopo una breve colluttazione l’aggressore veniva bloccato e condotto in caserma. Negli uffici veniva identificato il 32enne, gravato da precedenti di polizia, originario di Mazzarino ma residente a Barrafranca ed arrestato per resistenza ad un pubblico ufficiale e danneggiamento.
Nella mattinata di martedì il GIP di Enna convalidata l’arresto e disponeva gli arresti domiciliari.

Visite: 88

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *