Enna Press

Testata giornalistica Online

BonuSicilia Aree Urbane, Confartigianato Imprese Enna offre il proprio supporto

BonuSicilia Aree Urbane, Confartigianato Imprese Enna offre il proprio supporto
Con il DDG n. 785 del 01/06/2021, il Dipartimento delle Attività Produttive della Regione Siciliana ha approvato il cosiddetto BonuSicilia Aree Urbane. Un contributo a fondo perduto a favore delle microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi. Tra le zone in cui queste ultime devono avere sede, per poter presentare domanda, c’è anche il Comune di Enna. Per tale ragione la sede provinciale di Confartigianato vuol richiamare l’attenzione degli imprenditori, affinché tutti comprendano di cosa si tratta, quali sono i benefici e come inoltrare la propria istanza.
Il Presidente Comunale di Enna e Calascibetta dell’Associazione, Pierpaolo Tirrito, rifacendosi al testo pubblicato, spiega che la dotazione totale del Bonus è di 25.610.028,88 euro e che all’Area Urbana di Enna sono stati destinati 2.285.000,00 euro. Un importante risultato per le imprese, le quali potranno richiedere un contributo a fondo perduto pari nel suo massimo a 5mila euro.
La domanda dovrà essere presentata telematicamente, collegandosi sull’apposita piattaforma, accertandosi prima di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti. Le istanze potranno essere inviate dalle ore 12 dell’1 luglio, fino alle ore 11:59 del 13 luglio 2021.
Sul punto, il Presidente Comunale della Confartigianato, ha dichiarato: “Siamo entusiasti del fatto che al Comune di Enna siano stati destinati oltre 2 milioni di euro. Le Imprese vogliono e devono ripartire. Il BonuSicilia Aree Urbane rappresenta un ottimo incentivo. La Confartigianato ha già reso edotti i propri associati dell’opportunità, comunicando nel dettaglio come procedere per richiedere il contributo e fornendo loro il supporto dei propri uffici”.
“Siamo una realtà aperta – prosegue Tirrito- che spalanca a tutti le proprie porte, quindi, saremo lieti di accogliere chiunque nutrisse dubbi o perplessità o che abbia difficoltà con gli strumenti digitali. Un’assistenza a tuttotondo, dalla predisposizione della documentazione alla presentazione della domanda. Per noi l’obbiettivo è soltanto uno, ossia che ogni impresa avente diritto riceva il contributo di sua spettanza. Dobbiamo far ripartire l’economia e risollevare la nostra comunità flagellata dalla pandemia”.

Visite: 90

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *