Enna Press

Testata giornalistica Online

ANCORA UNA VOLTA PROGRAMMATO ASSEMBRAMENTO DEI SOCI DEL CENTRO ANZIANI DI CALASCIBETTA

ANCORA UNA VOLTA PROGRAMMATO ASSEMBRAMENTO DEI SOCI DEL CENTRO ANZIANI DI CALASCIBETTA

Informo di una iniziativa che ritengo pericolosa per la città, e non solo. Si tratta della convocazione dei soci del Centro Comunale Anziani per l’elezione di organismi interni. A tale scopo è preventivato un assembramento che coinvolge i 150 soci, compresi gli 11 candidati alla carica di consiglieri, oltre i vari accompagnatori, per quanti si trovassero in condizione di ridotta deambulazione. Esso si svolgerà nei pressi della sede della Polizia Municipale e della Stazione Comunale dei Carabinieri. Preoccupa il fatto che da lì potrebbe determinarsi un focolaio di pandemia.

L’iniziativa è stata pianifica in assenza sia di disposizioni locali e sia di determinazioni comunali, che dovrebbero essere inviate preventivamente all’ASP, come previsto per i locali aperti al pubblico, contenente riferimenti su numero, modalità, procedure e controlli delle persone che potrebbero entrare contemporaneamente nei locali del Centro Anziani.
Si allega il testo della relativa convocazione.

L’assembramento del prossimo 17 febbraio inizierà alle 9 per finire alle 17, meglio alle 18, se si includono i tempi necessari allo spoglio e alla comunicazione dei risultati. Qualcuno di chiederebbe se non solo gli anziani siano a perdere, ma anche gli impiegati comunali (almeno tre) che formeranno il seggio elettorale.

Probabilmente questa convocazione, prevista una prima volta per il 21 ottobre 2021 e una seconda volta per il 13 gennaio scorso, poteva essere ancora rinviata a dopo la fine dell’emergenza dichiarata dal Governo per il 31.3. prossimo. Il rischio di contagio è reale anche a motivo della situazione della Sicilia, che, per indice di contagiosità e per numero di morti da Covid è sotto osservazione, essendo zona arancione.

Faccio pure presente che il Centro, sito in via Giudea Alta 23, è chiuso ai soci da un anno, ai sensi della normativa vigente.

Giovanni Rabiolo

Visite: 220

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *