Enna Press

Testata giornalistica Online

USTICA, IN ARRIVO 4 MILIONI DI FONDI EUROPEI PER RIQUALIFICARE LA CAPITALE EUROPEA DELLE ATTIVITÀ SUBACQUEE

USTICA, IN ARRIVO 4 MILIONI DI FONDI EUROPEI PER RIQUALIFICARE LA
CAPITALE EUROPEA DELLE ATTIVITÀ SUBACQUEE

_ IL PROGETTO IDEATO E REALIZZATO DALL’AGENZIA DI SVILUPPO DEL
MEZZOGIORNO PRESIEDUTA DA GIUSEPPE SCIARABBA PER IL COMUNE AMMINISTRATO
DAL SINDACO SALVATORE MILITELLO È STATO INSERITO NELLA GRADUATORIA
DELLE OPERE AMMISSIBILI E FINANZIABILI DALL’ASSESSORATO REGIONALE
TERRITORIO E AMBIENTE NELL’AMBITO DELL’AZIONE 6.6.1. DEL PO FESR
SICILIA 2014/2020_

Palermo, 2 aprile 2021

Interventi per quasi 4 milioni di fondi comunitari tra il mare e la
roccia di Ustica per favorire e migliorare la fruizione delle aree
naturalistiche dell’isola a Nord della costa palermitana, battezzata
capitale europea delle attività subacquee. Il progetto, ideato e
realizzato dall’Agenzia di sviluppo del Mezzogiorno presieduta da
Giuseppe Sciarabba per il comune amministrato dal sindaco Salvatore
Militello, è stato inserito nella graduatoria delle opere ammissibili e
finanziabili dall’assessorato regionale Territorio e Ambiente
nell’ambito dell’azione 6.6.1. del Po Fesr Sicilia 2014/2020.

“Il progetto – spiega Sciarabba – prevede la riqualificazione
dell’Acquario Riserva Naturale Marina, dell’Antiquarium nel
villaggio preistorico, dell’edificio comunale a Cala Santoro, e della
Torre Spalmatore, compreso il restauro del paramento esterno, ma anche
del Sentiero del Mezzogiorno con un percorso pedo-ciclabile non
esclusivo sul tracciato viario, e del percorso Torre Santa Maria. E
ancora, sarà realizzato un tratto di pista ciclabile nel villaggio
preistorico Gorgo Salato, a Punta di Megna, e alla Torre Spalmatore,
oltre ad interventi di rinaturalizzazione a Cala Giacone e Cala della
Madonna. Le opere saranno eseguite prevedendo dotazioni per garantire la
fruizione dei luoghi alle persone con disabilità. Sul sentiero che
congiunge Torre Santa Maria con il Faro, per esempio, saranno installati
cannocchiali panoramici dotati di un ulteriore telescopio posto ad
un’altezza tale da consentire ad una persona in carrozzina di ammirare
il paesaggio. Per facilitare gli spostamenti sull’isola – conclude
Sciarabba – si prevede di dotare il Comune di scooter elettrici
riattivando, al contempo, le tre stazioni di ricarica già presenti”.

Quarantadue fra comuni, enti gestori delle Riserve naturali (fra cui il
dipartimento regionale dello Sviluppo rurale), università ed enti Parco
da ogni angolo della Sicilia hanno presentato progetti esecutivi
valutati ammissibili dal dipartimento dell’Ambiente, ma soltanto undici
sono stati ritenuti finanziabili rispetto alla dotazione complessiva di
15.373.669,19 euro prevista dalla misura. Il Comune di Ustica con
3.980.100 euro è al primo posto di questa speciale classifica in
termini di maggiore finanziamento ammesso, unica amministrazione della
provincia di Palermo presente nella rosa degli “11” insieme a Corleone
che figura nella lista con un progetto da 990.823 euro per le Cascate
delle Due Rocche.

“La riqualificazione delle aree naturalistiche di Ustica – dice il
sindaco Militello – fornirà servizi ai residenti ma soprattutto ai
turisti amanti del mare e della natura, agli sportivi, che potranno
godere di nuovi spazi di ristoro e riposo, di stimolo intellettuale,
immersi nel fascino di un’isola dai panorami mozzafiato, istituita
Riserva naturale orientata nel 1997 dalla Regione Siciliana. Il progetto
intende promuovere la conoscenza dell’isola non solo dal punto di
vista marino ma anche dal punto di vista culturale e naturalistico,
coinvolgendo associazioni e creando dei partenariati, sviluppando un
turismo scolare con la creazione di un itinerario didattico con
segnaletica e pannelli didattici. Complementare agli interventi proposti
– conclude il primo cittadino – pensiamo debbano attivarsi anche
progetti di valorizzazione ambientale e culturale attraverso anche la
fruizione virtuale, in particolare con la creazione di itinerari
multimediali in più lingue su piattaforma internazionale
(www.izi.travel/it [2]) da potere consultare con il computer e lo
smartphone”

Visite: 77

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *