Enna Press

Testata giornalistica Online

Uisp: “Futura”: incontro live su diritti, parità di genere e salute

“Futura”: incontro live su diritti, parità di genere e salute

Segui la diretta giovedi 4 giugno alle 18: un’occasione di confronto ed esperienze dal territorio sulle politiche di genere e lo sport. Ecco il programma

Appuntamento con “Futura” alle 18 di giovedì 4 giugno, incontro live promosso da Uisp nazionale sui temi dei diritti di genere che verrà trasmesso simultaneamente sul sito internet www.uisp.it, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube Uisp Nazionale, attraverso collegamenti con numerosi ospiti ed esperienze dalle varie città.

Ecco il programma dell’incontro:

Introduce Manuela Claysset, Uisp nazionale responsabile Politiche di genere e diritti. Intervengono: Maria Tanda, Uisp Sardegna, Coordinatrice Punto Luce Sassari, progetto Fiocchi in Ospedale Save the Children e Uisp; Roberta Lochi, Uisp Trento, coordinatrice progetto “BMX Occhio alle ragazze”; Francesca Brienza, Uisp Roma, responsabile attività per gli anziani, referente politiche per la salute Uisp Lazio e formatrice nazionale; Silvia Garambois, presidente associazione Giulia Giornaliste; Luana Costa, Uisp Veneto, coordinatrice Progetto Integrato per la promozione della salute nella popolazione adulta e anziana, educatrice di ginnastica per adulti e anziani Uisp Rovigo; Carla Casapulla, Uisp Campania, referente Politiche di genere e diritti; Annarita Anatriello, Uisp Campania e psicologa; Leonardo Magi, Uisp Toscana responsabile Politiche di genere e diritti; rappresentante rete Ready e associazioni Lgbti; Agnese Canevari, responsabile Relazioni istituzionali UNAR; Ilaria Nobili, Uisp Roma, responsabile attività in carcere e settore di attività Danza; Paola Voltolina, Uisp Piemonte, responsabile politiche di genere e diritti; Marina Arione, Uisp Piemonte, responsabile settore di attività Vela; Stefania D’Agostino, Uisp Piemonte, responsabile settore di attività Discipline orientali; Eleonora Pinzuti, saggista e formatrice parità di genere; Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp. Coordina l’incontro Mara Monachino, redazione Uisp Umbria.

L’iniziativa è accompagnata da un’illustrazione che ne racconta il significato, realizzata dalla fumettista Franziska: un gomitolo di lana rossa che collega in rete varie esperienze sul territorio, un filo che unisce, riduce le distanze e, non a caso, nell’illustrazione ritroviamo i colori che richiamano l’impegno contro la violenza sulle donne.

“Futura” è uno spazio di lavoro, di incontro e confronto con proposte di attività sociale, motoria e sportiva per riprendere cura del proprio corpo come tempo (e spazio) per sé, per le donne e non solo. La diretta del 4 giugno sarà una tappa di un percorso iniziato dall’Uisp lo scorso anno, il 6 aprile a Firenze, con il seminario di formazione e sensibilizzazione sulle politiche di genere e i diritti, insieme ai dirigenti e referenti del territorio e delle attività.

Il cammino è proseguito con “Futura 2”, appuntamento in videoconferenza che lo scorso 2 maggio ha visto oltre settanta dirigenti Uisp collegati tra di loro, per un confronto e uno scambio di esperienze. In quell’occasione intervenne anche Eleonora Pinzuti, formatrice sui temi dei diritti di genere, che mise in luce le accresciute difficoltà delle donne nel periodo dell’emergenza Coronavirus, dei problemi dell’isolamento e degli accresciuti carichi di lavoro, oltre a quello del mancato coinvolgimento nelle leadership di governo. E’ emersa, inoltre, la necessità di promuovere campagne di sensibilizzazione, una nuova e diversa cultura dello sport e del movimento, per una stagione di diritti. GUARDA IL VIDEO

Da quell’incontro è nata l’esigenza di dare visibilità alle buone pratiche emerse, dalle attività per le donne in tutte le età della vita al contrasto alla violenza di genere, dal tema della leadership a quello del sostegno alla maternità.

Dallo sport può affiorare un’idea di rilancio, di autonomia e di libertà del corpo delle donne, avvicinandole a nuovi spazi di consapevolezza e di socialità da condividere, a cominciare dalla formazione su queste tematiche. Le Politiche di genere Uisp, che parteciperanno al live del 4 giugno con alcune esperienze dalle regioni, hanno l’obiettivo di favorire reti tra le diverse esperienze, con le donne impegnate in ambiti diversi tra di loro, per una ripartenza che si fondi su basi di uguaglianza e parità. Per la salute, l’inclusione e per dare sostegno alle diverse fragilità. Esperienze che hanno affrontato la chiusura della pandemia ma che guardano avanti, ai Futuri Movimenti, anche come contributo a questa nuova fase della campagna nazionale Uisp.

Segui la diretta giovedi 4 giugno alle 18: un’occasione di confronto ed esperienze dal territorio sulle politiche di genere e lo sport. Ecco il programma

Appuntamento con “Futura” alle 18 di giovedì 4 giugno, incontro live promosso da Uisp nazionale sui temi dei diritti di genere che verrà trasmesso simultaneamente sul sito internet www.uisp.it, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube Uisp Nazionale, attraverso collegamenti con numerosi ospiti ed esperienze dalle varie città.

Ecco il programma dell’incontro:

Introduce Manuela Claysset, Uisp nazionale responsabile Politiche di genere e diritti. Intervengono: Maria Tanda, Uisp Sardegna, Coordinatrice Punto Luce Sassari, progetto Fiocchi in Ospedale Save the Children e Uisp; Roberta Lochi, Uisp Trento, coordinatrice progetto “BMX Occhio alle ragazze”; Francesca Brienza, Uisp Roma, responsabile attività per gli anziani, referente politiche per la salute Uisp Lazio e formatrice nazionale; Silvia Garambois, presidente associazione Giulia Giornaliste; Luana Costa, Uisp Veneto, coordinatrice Progetto Integrato per la promozione della salute nella popolazione adulta e anziana, educatrice di ginnastica per adulti e anziani Uisp Rovigo; Carla Casapulla, Uisp Campania, referente Politiche di genere e diritti; Annarita Anatriello, Uisp Campania e psicologa; Leonardo Magi, Uisp Toscana responsabile Politiche di genere e diritti; rappresentante rete Ready e associazioni Lgbti; Agnese Canevari, responsabile Relazioni istituzionali UNAR; Ilaria Nobili, Uisp Roma, responsabile attività in carcere e settore di attività Danza; Paola Voltolina, Uisp Piemonte, responsabile politiche di genere e diritti; Marina Arione, Uisp Piemonte, responsabile settore di attività Vela; Stefania D’Agostino, Uisp Piemonte, responsabile settore di attività Discipline orientali; Eleonora Pinzuti, saggista e formatrice parità di genere; Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp. Coordina l’incontro Mara Monachino, redazione Uisp Umbria.

L’iniziativa è accompagnata da un’illustrazione che ne racconta il significato, realizzata dalla fumettista Franziska: un gomitolo di lana rossa che collega in rete varie esperienze sul territorio, un filo che unisce, riduce le distanze e, non a caso, nell’illustrazione ritroviamo i colori che richiamano l’impegno contro la violenza sulle donne.

“Futura” è uno spazio di lavoro, di incontro e confronto con proposte di attività sociale, motoria e sportiva per riprendere cura del proprio corpo come tempo (e spazio) per sé, per le donne e non solo. La diretta del 4 giugno sarà una tappa di un percorso iniziato dall’Uisp lo scorso anno, il 6 aprile a Firenze, con il seminario di formazione e sensibilizzazione sulle politiche di genere e i diritti, insieme ai dirigenti e referenti del territorio e delle attività.

Il cammino è proseguito con “Futura 2”, appuntamento in videoconferenza che lo scorso 2 maggio ha visto oltre settanta dirigenti Uisp collegati tra di loro, per un confronto e uno scambio di esperienze. In quell’occasione intervenne anche Eleonora Pinzuti, formatrice sui temi dei diritti di genere, che mise in luce le accresciute difficoltà delle donne nel periodo dell’emergenza Coronavirus, dei problemi dell’isolamento e degli accresciuti carichi di lavoro, oltre a quello del mancato coinvolgimento nelle leadership di governo. E’ emersa, inoltre, la necessità di promuovere campagne di sensibilizzazione, una nuova e diversa cultura dello sport e del movimento, per una stagione di diritti. GUARDA IL VIDEO

Da quell’incontro è nata l’esigenza di dare visibilità alle buone pratiche emerse, dalle attività per le donne in tutte le età della vita al contrasto alla violenza di genere, dal tema della leadership a quello del sostegno alla maternità.

Dallo sport può affiorare un’idea di rilancio, di autonomia e di libertà del corpo delle donne, avvicinandole a nuovi spazi di consapevolezza e di socialità da condividere, a cominciare dalla formazione su queste tematiche. Le Politiche di genere Uisp, che parteciperanno al live del 4 giugno con alcune esperienze dalle regioni, hanno l’obiettivo di favorire reti tra le diverse esperienze, con le donne impegnate in ambiti diversi tra di loro, per una ripartenza che si fondi su basi di uguaglianza e parità. Per la salute, l’inclusione e per dare sostegno alle diverse fragilità. Esperienze che hanno affrontato la chiusura della pandemia ma che guardano avanti, ai Futuri Movimenti, anche come contributo a questa nuova fase della campagna nazionale Uisp.

Visite: 11