Enna Press

Testata giornalistica Online

Sunia Cgil Enna al prossimo governo nazionale: proroga sospensione degli Sfratti

La proroga della sospensione degli sfratti è necessaria ed irrinunciabile, in un momento di emergenza sanitaria e di grave situazione di crisi economica-sociale.
Non si può pensare assolutamente, di mettere per strada migliaia di famiglie in tutto il territorio nazionale senza la garanzia di un passaggio da casa a casa , che già in una situazione di normalità creerebbe tensioni non indifferenti ma che in tempo di pandemia complicherebbe molto una già pesante tensione sociale .
Nonostante nel territorio della provincia di Enna , negli ultimi anni , si sta assistendo ad un progressivo fenomeno di spopolamento, per la crisi economica iniziata molti anni fà , divenuta a causa della pandemia da Covid molto grave , anche ad Enna dobbiamo fare i conti con gli sfratti , che per il 90% sono causati da morosità incolpevole. Certo non abbiamo grossi numeri , come la Città di Palermo e Catania, ma è pur sempre un problema da attenzionare per aiutare le famiglie colpite.
Il governo deve , insieme ai rappresentanti dei proprietari e degli inquilini, trovare subito delle soluzioni che permettano di superare questa grave crisi sanitaria economica e sociale , perché nonostante la nostra posizione di difesa degli inquilini, comprendiamo benissimo le ragioni dei proprietari , che non possono risolversi buttando semplicemente le famiglie fuori casa , solo perché hanno la colpa di aver perso il lavoro. E’ divenuto, ormai, improcrastinabile , trovare soluzioni strutturali e durature a questo grande problema , il Sunia auspica e chiede da tempo soluzioni come per esempio istituire un unico fondo con un’ampia regia a tutti i livelli per aiutare le famiglie in difficoltà, concedere gli aiuti con procedure snelle 3e facilmente fruibili dando i contributi direttamente ai proprietari che in tal modo rinunciano allo sfratto, ma deve essere fatto tutto a monte , perché una volta che si arriva allo sfratto è lapalissiano che il rapporto di reciproca fiducia tra locatore e conduttore si è già ampiamente esaurito. Perdere il lavoro e di conseguenza il reddito, è sicuramente devastante , Darwin a tal riguardo con la celebre frase “il lavoro nobilita l’uomo” indica proprio come lavorando la persona diventa migliore, per non parlare delle implicazioni psicologiche per la stabilità dell’individuo. La disoccupazione infatti può comportare serie conseguenze, come l’aumento di senso di inferiorità ed impotenza, e perdita dell’autostima, a tutto questo vogliamo aggiungere la perdita conseguente della propria casa?
Bisogna a tutti i costi trovare soluzioni e non gettare benzina sul fuoco delle fragilità che sono già esasperate dal Covid 19.

Visite: 85

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *