Enna Press

Testata giornalistica Online

Presenze turistiche: dal 30 maggio al 5 giugno alla Villa Romana del Casale poco meno di 1700 presenze

Poco meno di 1700 alla Villa Romana del Casale 11 al Museo regionale interdisciplinare Varisano di Enna. Sono i massimi ed i minimi del numero di visitatori nei più importanti siti archeologici e museali in provincia di Enna nella prima settimana di riapertura con le nuove disposizioni dopo il Lockdown. Per la precisione dal 30 maggio al 6 giugno secondo i dati forniti dall’Ente Parco Archeologico Villa Romana del Casale – Morgantina da cui dipendono tutti e 4 i siti, i visitatori alla Villa Romana del Casale sono stati 1666, 438 al Museo Archeologico di Aidone, 385 all’area archeologica di Morgantina ed appunto 11 al Museo regionale interdisciplinare Varisano di Enna. C’è però da dire che quest’ultimo di fatto ha riaperto lo scorso 3 giugno. Per quanto riguarda invece la Villa Romana del Casale nella giornata del 6 giugno si sono contati 460 visitatori e 479 il 2 giugno. Se il trend dovesse essere rispettato significa che malgrado le nuove e restrittive disposizioni e l’assenza ad oggi di turisti stranieri ma anche connazionali non siciliani, il numero mensile dei visitatori non dovrebbe scendere sotto le 10 mila presenze. Stabile anche l’andamento sia del museo archeologico di Aidone che di Morgantina dove nelle due giornate si sono superate di poco le 100 presenza con un numero lievemente maggiore al Museo.

Visite: 14