Enna Press

Testata giornalistica Online

PALLAMANO GIOVANILE FEMMINILE: MATTROINA/ARETUSA CONCEDE IL BIS

MATTROINA/ARETUSA CONCEDE IL BIS
DOPO IL TITOLO SICILIANO NELLA CATEGORIA UNDER 15 ARRIVA IL BIS CON L’UNDER 17 FEMMINILE.
Enna – Abbracci, lacrime e tanti applausi per questa ennesima conquista della Mattroina Handball che, dopo il titolo regionale ottenuto con le under 15, bissa con la formazione under 17.
Le “ragazzine terribili” colpiscono ancora, dunque, in una super stagione che ha visto il gemellaggio con la Pallamano Aretusa del presidente Placido Villari che ha portato tanti benefici al sodalizio ennese del presidente Maria Concetta Scannella.
Una collaborazione voluta fortemente da entrambe le società con un “patto” siglato l’estate scorsa presso il comune di Troina alla presenza delle autorità cittadine, del sindaco Venezia e degli staff dirigenziali al completo e che ha visto, per questa occasione, anche la preziosa collaborazione di altre due realtà isolane come l’Olis Rosolini di Daniela Cannata e la Pallamano Avola di Danilo Garofalo. Un esplosivo mix di giovanissime promesse che ieri al palazzetto di Enna hanno dimostrato il loro valore conquistando un titolo siciliano che le porterà a giocarsi le finali nazionali a Chieti nel prossimo mese di giugno.
Gran bella giornata di pallamano, dunque, con le migliori quattro squadre della categoria under 17 a confrontarsi.
Di mattina le semifinali che hanno visto la vittorio della Guidotto Licata dell’inossidabile coppia Tothova-Muscarella sulla Top Five Acireale di Norma Giannì mentre nella seconda semifinale è stata la Mattroina di coach Francesco Andolina a vincere facile (17 a 9) contro il Ragusa (gemellato con il Girgenti ndr.) guidato da Lillo Gelo. Nel pomeriggio finale per il 3° e 4° posto con una combattuta e avvincente sfida che ha visto prevalere le acesi guidate dal duo Panebianco-Terranova sul Ragusa mentre la finalissima ha visto scendere in campo Mattroina/Aretusa contro Licata.
Gara equilibrata per quasi tutto il primo parziale, ma la ripresa ha visto il trio Spalletta-Inì-Furia a segno da tutte le posizioni con Giusi La Ferrera e l’insuperabile portiere Vanessa Armeli a dare compattezza alla difesa. Un 24 a 13 score finale che non ammette repliche con la netta superiorità di un gruppo di atlete che da tre stagioni a questa parte continuano a mietere successi avendo vinto tutti i titoli giovanili femminili a disposizione.
Durante la cerimonia di premiazione delle squadre ancora soddisfazioni per le giovani troinesi con i premi speciali andati a Vanessa Armeli (miglior portiere della final4) e a Elisa Spalletta capocannoniere della kermesse.
A premiare il presidente della Figh Sicilia Sandro Pagaria, il consigliere nazionale Figh Onofrio Fiorino e il coordinatore tecnico regionale Salvo Cardaci.
“Sono e siamo tutti molto felici per questi straordinari risultati che premiano l’impegno e i sacrifici giornalieri di queste ragazze – dice visibilmente emozionato il tecnico Francesco Andalina – per troppo tempo condizionati dal Covid e poi la mancanza del campo a Troina e i sacrifici fatti per allenarci nella vicina Gagliano Castelferrato che non finiremo mai di ringraziare. Il tutto ci ha portato a questo atto finale che ci riempie di soddisfazione.
Un successo che è tutto delle ragazze di cui, ne sono certo, sentirete ancora parlare in futuro”.

Visite: 118

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *