Enna Press

Testata giornalistica Online

Iniziativa di BCsicilia “30 Libri in 30 Giorni” si presenta il volume di Francesca Gringeri Pantano: “Il Marchesato di Avola nel Cinquecento”

Iniziativa di BCsicilia “30 Libri in 30 Giorni” si presenta il volume di Francesca Gringeri Pantano: “Il Marchesato di Avola nel Cinquecento”

Nell’ambito dell’iniziativa “30 Libri in 30 Giorni” si terrà mercoledì 21 aprile 2021 alle ore 17,30, organizzata da BCsicilia in collaborazione con Officina di Studi Medievali, la presentazione del volume di Francesca Gringeri Pantano “Il Marchesato di Avola nel Cinquecento”. Dopo l’introduzione di Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale BCsicilia, sono previsti gli interventi di Domenico Amoroso, Archeologo e Storico dell’Arte, già Direttore dei Musei civici di Caltagirone, P. Diego Ciccarelli, Presidente Officina di Studi Medievali, Baldassarre Cuda, Ricercatore, Presidente Associazione ambientalista “Acquanuvena” di Avola, e Lavinia Gazzè, Docente Università di Catania. Coordina Luigi Lombardo, Presidente BCsicilia Sede di Palazzolo Acreide. Sarà presente l’Autrice. L’incontro si terrà sulla Piattaforma Google Meet. Link per partecipare all’incontro: https://meet.google.com/dic-hfzr-owk
Per informazioni: Email: segreteria@bcsicilia.it – Tel. 346.8241076 Fb: BCsicilia – Tw: BCsicilia.
Il libro indaga genesi e fondazione del Convento di S. Maria di Gesù dei Padri minori Osservanti, al quale seguirono il monastero delle Benedettine e il convento dei Cappuccini: in parallelo l’autrice evidenzia il ruolo dei signori di Avola, gli Aragona, poi Aragona Tagliavia e Pignatelli Aragona Cortès, dal 1361 baroni e dal 1530 marchesi della Terra Abolae. Costoro, personaggi di alto rilievo nel governo della Sicilia e nell’apparato diplomatico spagnolo, manifestano, anche al femminile, il pensiero e le istanze del Rinascimento. Le loro vicende – studiate nelle carte dell’Archivio Pignatelli di Napoli – si riflettono nel tessuto socio-economico dell’antica Avola, con la produzione della canna da zucchero e l’arrivo di pregevoli opere d’arte. La città, distrutta dal terremoto del 1693, venne progettata in altro sito con pianta esagonale da fra’ Angelo Italia, l’architetto di Casa Professa, appositamente inviato da Palermo dai Pignatelli Aragona Cortès. Della ricostruzione, nel nuovo spazio urbano, la ricerca archivistica ha definito l’iter storico e artistico, completandolo con lo studio dei lavori di consolidamento e restauro che hanno interessato la chiesa e la cripta di Santa Maria di Gesù all’inizio del XXI secolo.
Francesca Gringeri Pantano (Lentini 1946), socia onoraria della sede Bsicilia di Palazzolo Acreide, è direttrice del Museo dei viaggiatori in Sicilia sito nella stessa città iblea, nonché docente dell’Accademia di Belle Arti “M. Minniti” di Siracusa. Si occupa ormai da decenni, con studi e ricerche, della ricostruzione tardobarocca delle città del Val di Noto e degli aspetti d’arte connessi alla letteratura odeporica di Sicilia.
Tra le sue opere si ricorda: La città esagonale. Avola, l’antico sito … (Sellerio, 1996); Jean Houel. Voyage a Siracusa … (Sellerio, 2003); Sicily and Malta: the Island of the Grand Tour (Malta, 2008); L’isola del viaggio (Sanfilippo ed., 2009), Il viaggio di Paolo Orsi negli Iblei (con la Soprintendenza di Siracusa), Siracusa, 2017. Vive in Avola e Noto Marina.

Visite: 62

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *