Enna Press

Testata giornalistica Online

Fermi da oltre 2 mesi i pagamenti dei 5.000 lavoratori ASU siciliani. Dal 12 marzo i mandati di pagamento di febbraio sono inspiegabilmente fermi negli uffici della Ragioneria della Regione Sicilia.

Fermi da oltre 2 mesi i pagamenti dei 5.000 lavoratori ASU siciliani. Dal 12 marzo i mandati di pagamento di febbraio sono inspiegabilmente fermi negli uffici della Ragioneria della Regione Sicilia.
In una nota inviata al presidente della Regione Nello Musumeci e all’assessore al Lavoro Antonio Scavone, il sindacato autonomo CSA ASU Sicilia chiede l’immediato pagamento del mese di febbraio e l’avvio della procedura per l’immediata corresponsione del pagamento dell’assegno di utilizzo per il mese di marzo.
“In questo momento di emergenza -dichiarano i dirigenti sindacali Clara Crocè e Gianluca Cannella- la Regione deve accelerare le procedure di pagamento senza chiedere la trasmissione delle presenze entro il giorno 5 di ogni mese. Con grande amarezza constatiamo che ancora una volta il prezzo di una gravissima emergenza come l’epidemia del coronavirus ancora una volta è scaricato sulle persone più deboli”.

Visite: 6