Enna Press

Testata giornalistica Online

Enna verso le Elezioni Amministrative: l’assessore Giovanni Contino all’On. Claudio Fava “Che pena vederla su quel Palco”

Onorevole Fava, il nostro Sindaco e tutta l’amministrazione e la maggioranza che lo sostiene è ostile solo alle illegalità, quelle che lei ha chiesto da un palco di fare. Esatto, Lei ha condiviso l’idea del pd ennese di commettere illegalità. Noi non ne commettiamo. Neanche sotto le sue velate minacce che verrà qua a giudicarci. Quando si toglierà le vesti di difensore dei nostri avversari e si vestirà di antimafia per venirci a giudicare, glielo racconteremo meglio. Non temiamo il suo giudizio, neanche se di parte per come è. Lo studentato universitario NON PUÒ farsi in quella zona in cui è stato pensato. È vietato dalle norme urbanistiche. Lei ritiene che bisogna infrangere le norme, onorevole Fava? Noi no. Avrebbero potuto ubicarlo altrove, semmai, laddove le norme urbanistiche lo avrebbero consentito. La legge è uguale per tutti pure ad Enna, da qualche anno. Sotto l’aspetto politico, aggiungo una valutazione importante. Enna ha un enorme beneficio dai proventi derivanti dagli affitti delle case. Costruire uno studentato significherebbe privare gli ennesi dei proventi di tali affitti. Una tragedia economica per la nostra città. Se ci saremo ancora noi, staremo sempre dalla parte dei cittadini, mai dalla parte dei poteri forti.
E a proposito dei cittadini e della mia idea di città, Da assessore innamorato dell’urbanistica, sono un profondo sostenitore della riqualificazione dei centri urbani e della armonizzazione dei vari quartieri della città che, invece, sono nati per caso e senza un’idea complessiva della città. A proposito dei finanziamenti della Kore, noi abbiamo sempre tentato un dialogo con l’università, avevamo proposto un comodato d’uso gratuito per 99 anni dell’edificio delle Benedettine. Voi pensate se la biblioteca della Kore fosse stata ubicata in quel meraviglioso bene monumentale, che vantaggio ne avrebbe avuto la città ed il centro storico? Non so perché non hanno mai voluto valutare l’idea. Ma sarebbe stata una grande occasione di prestigio per la Kore spostarsi in quell’edificio storico ed un’occasione di integrazione tra la Kore e la città. Mi auguro che, se vinceremo, insieme alla Kore si potrà valutare ancora questa idea.
Ritornando a Fava, mi consenta Presidente, che tristezza, vederla su quel palco!
Formato Contino Giovanni Assessore all’Urbanistica Comune si Enna.

Visite: 759

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *